Pallamano – Vittoria di carattere di Trieste contro Merano

Ph.: Parisato

Vittoria di carattere per i biancorossi che tra le mura amiche del PalaChiarbola si impongono meritatamente nei confronti dell’Alperia Merano ottenendo due punti buoni ad incrementare il bottino in classifica e, allo stesso tempo, utili a creare un margine di vantaggio dalla zona play-out.
Prima della partita tutto il gruppo squadra ha indossato una t-shirt, di colore rosa, con la scritta “io ci metto la faccia” rivolta alla dirigenza e al momento difficile che il gruppo sta attraversando nella stagione in corso.
La cronaca. Fase iniziale di studio dove a regnare è l’equilibrio (4-4 al 10′) in un match a larghi tratti combattuto (11-11 al 26′) con i giuliani ad imprimere l’accelerata nel finale di frazione grazie ad un break maturato dalle reti di Hrovatin e Stojanovic (13-11) che consente agli alabardati di cogliere il massimo vantaggio alla chiusura del primo tempo (15-12).
Nella ripresa Trieste controlla il gioco, ma con il passare dei minuti gli altoatesini si riorganizzano tanto da recuperare completamente il passivo (18-18 al 38′), l’alternanza nel punteggio prosegue (20-20 al 44′) sino a quando non sale in cattedra l’asse Bratkovic-Stojanovic (23-20 al 48′) per una fuga che verrà interrotta dal gol del pari firmato da Max Prantner (24-24 al 53′). Ci pensa Stojanovic nel finale a togliere le castagne dal fuoco, una sua doppietta negli ultimi 120”di gioco consegna al Trieste la vittoria (30-29) con il numeroso pubblico presente sugli spalti tutto in piedi a festeggiare i propri beniamini.
“Nonostante il momento difficile -spiega coach Fredi Radojkovic- i ragazzi sono rimasti concentrati non commettendo gli errori compiuti nelle ultime partite. Ringrazio i nostri tifosi che ci hanno sostenuto per tutto l’arco dei 60′, conto di rivederli ancora più numerosi alla prossima gara interna”.
Queste le parole della presidente Alessandra Orlich: “La squadra ha giocato con la giusta grinta ottenendo due punti meritatissimi. Purtroppo sono dispiaciuta di non essere stata presente oggi al PalaChiarbola in quanto avrei anch’io indossato, assieme ai ragazzi, la maglietta visto che sia la sottoscritta che tutto il direttivo stanno mettendo pure la faccia lottando ogni giorno per portare a conclusione la stagione in corso e programmare quella successiva. Ci siamo già rivolti alle istituzioni per un supporto mentre per quanto concerne gli sponsor ci sono delle trattative in corso. L’attuale periodo, Covid in primis, non ci ha di certo agevolato”.