Sabato al Palacova Alabarda-San Vito

Alabarda_SanVito_gen2015Meno di tre giorni all’attesa sfida al vertice tra le prime due della classe del campionato cadetto (girone B). Da una parte il San Vito Marano, capolista del raggruppamento con 19 punti, ma vittorioso solamente in due delle ultime quattro uscite; vicentini a segno con Belluno e Vigasio, sconfitti dal Camisano nell’ultima di andata e fermati recentemente anche dall’Oriago (23-23). Dall’altra l’Alabarda Onoranze Funebri Opicina, in striscia positiva da quattro turni. Dopo la sconfitta nello scontro diretto del girone di andata dello scorso 5 dicembre (26-24 per il San Vito), gialloneri sempre vincenti contro Oriago, Vigasio, Camisano e Belluno. Dalla parte dei triestini anche la cabala. Negli unici due precedenti nel torneo cadetto in via degli Alpini, a prevalere è sempre stata l’Alabarda. Il 7 dicembre 2013 la Pallamano Opicina, trascinata dal trio Dandri – Ciriello – Verginella, la spuntò con il punteggio di 23-17. Ben più tirato il precedente dello scorso campionato (17 gennaio 2015),con l’Alabarda che s’impose per 20-19 grazie ad un gol di Gaggero nelle ultime battute del match.

In casa giallonera il livello di concentrazione è molto alto, come testimoniano anche le parole del jolly Sandro Perini: «In queste prime otto partite abbiamo fatto intravedere quale possa essere il nostro potenziale, ma possiamo e dobbiamo ancora migliorare, in primis azzerando quelle “pause” che si sono viste a Belluno e che ci potevano costare caro. Contro il San Vito Marano non possiamo concederci il lusso di avere certi black-out. Anche se mancano ancora sette partite alla fine del torneo, lo scontro diretto di sabato risulterà fondamentale sia a livello psicologico che in termini di classifica». Sabato in via degli Alpini (fischio d’inizio ore 19.00, ingresso gratuito) il verdetto del big-match cadetto.