Pallanuoto – A Santa Maria Capua Vetere Trieste affronta il Posillipo, sfida insidiosa

Danjel Podgornik

Si torna in acqua subito in acqua. Sabato 27 novembre, nella nona giornata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste affronterà in trasferta il Posillipo. Si gioca nella Piscina Comunale di Santa Maria Capua Vetere con inizio fissato alle ore 15.00, la gara sarà trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook Videoplay.

Qui Pallanuoto Trieste

Consolidato il quarto posto in classifica grazie ai tre punti conquistati nel turno infrasettimanale, la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping si prepara ad un confronto piuttosto insidioso. Il Posillipo, orfano della “Scandone” ancora indisponibile, nonostante un inizio di stagione non semplice dal punto di vista dei risultati rimane formazione temibile e con alcuni elementi di notevole qualità tecnica. “Li conosciamo piuttosto bene – analizza il tecnico Daniele Bettini – vanno affrontati con grande concentrazione. Sono giovani e dal punto di vista delle prestazioni accusano comprensibili alti e bassi, però possono diventare molto pericolosi”. Gli alabardati hanno svolto un allenamento di scarico giovedì nella piscina di Capodistria, venerdì la rifinitura alla “Bruno Bianchi” prima della partenza alla volta di Napoli. Ancora Bettini: “Siamo un po’ stanchi ma è normale in questa fase del campionato. Dal punto di vista tattico ci attende una sfida da interpretare con intelligenza, cercheremo di sfruttare il nostro pressing alto. Sarà una battaglia, il Posillipo è in crescita e proverà sicuramente a fare punti. Noi dovremo imporre il nostro ritmo, abbiamo qualità e quantità per farlo con costanza nell’arco dei quattro tempi”. Per quanto riguarda la formazione, solo un cambio rispetto a quella che ha battuto la Lazio: avvicendamento tra i giovani portieri, questa volta sarà il turno del 2003 Tommaso Seppi indossare la calottina numero tredici.

L’avversario: Posillipo

Una delle società più blasonate del panorama della waterpolo mondiale ha imboccato ormai da diverso tempo la linea verde. Non è più il Posillipo che conquista scudetti e coppe a ripetizione, ma la mentalità vincente è rimasta intatta. I rossoverdi stanno però faticando e in questi primi otto turni di campionato hanno per adesso raccolto 7 punti, frutto dei successi casalinghi su Lazio (15-11) e Waterpolo Milano (10-7) e del pareggio di Catania (11-11). Tra gli elementi di tenere in maggiore considerazione ci sono sicuramente il portiere Roberto Spinelli, classe 2003 e già entrato nel giro della nazionale, l’esperto difensore Andrea Maria Scalzone e il veterano Paride Saccoia, motore del gioco partenopeo. Attenzione anche al duo straniero composto da Maros Tkac (slovacco ex Canottieri Napoli) e Nikola Radojic, montenegrino prelevato questa estate dal Paok Salonicco. La “stella” del Posillipo è l’attaccante classe 2000 Massimo Di Martire, 19 gol in campionato, ha saltato per infortunio la trasferta di Savona e appare in dubbio anche per sabato. Nella scorsa stagione Pallanuoto Trieste e Posillipo si sono affrontate due volte, in entrambi i casi è finita in parità (8-8 alla “Scandone” e 6-6 alla “Bianchi”).

Gli arbitri La sfida tra Posillipo e Pallanuoto Trieste sarà diretta da Riccardo D’Antoni di Siracusa e Stefano Pinato di Nervi (Genova).