Pallanuoto – Alla “Bianchi” di Trieste arrivano le campionesse d’Italia del Catania

Francesca Colletta

Che sfida alla squadra campione in carica. Sabato 27 novembre, nella sesta giornata del campionato di serie A1 femminile, alla “Bruno Bianchi” la Pallanuoto Trieste ospita l’Orizzonte Catania. Inizio fissato alle ore 18.30, si può assistere alla partita su prenotazione, la gara sarà trasmessa in diretta streaming su Vimeo.

Qui Pallanuoto Trieste

Dimenticare lo stop di Firenze e dare il massimo contro una “big” della categoria. Il compito delle orchette è chiaro, anche se fare risultato al cospetto dell’Orizzonte (una delle pretendenti allo scudetto) sarà impresa davvero ardua. Intanto c’è da registrare il ritorno in panchina di Ilaria Colautti, ancora assente invece il portiere Sara Ingannamorte. “Finalmente abbiamo lavorato con continuità in settimana – spiega l’allenatrice alabardata – ci portiamo dietro qualche piccolo acciacco fisico, per fortuna niente di preoccupante. Abbiamo tanta voglia di ben figurare e soprattutto di cancellare la prestazione in chiaroscuro con la Florentia”. La sfida si presenta complessa dal punto di vista tattico, considerato la qualità della compagine etnea. Ancora la Colautti: “Loro proveranno ad aggredirci con un pressing a tutto campo, dovremo essere brave a trovare le giuste contromisure. Servirà grande attenzione anche nella marcatura a boa, non bisogna lasciar cadere il pallone ai due metri ma allo stesso tempo non possiamo nemmeno concedere spazio alle loro tante tiratrici”. Per quanto riguarda le tredici da mandare in acqua, non dovrebbero esserci modifiche rispetto alla formazione schierata sabato scorso. Non sarà una partita come tutte le altre per Isabella Riccioli e Roberta Santapaola, entrambe cresciute nel settore giovanile dell’Orizzonte. Come non lo sarà per le ex orchette passate al Catania.

L’avversario: Orizzonte Catania

La società più vincente della waterpolo femminile a livello internazionale nella stagione 2020/2021 ha arricchito la propria bacheca con lo scudetto numero 21 e la Coppa Italia numero 4. In estate però l’Orizzonte ha cambiato tantissimo con alcune operazioni di mercato che hanno coinvolto anche la Pallanuoto Trieste. Martina Miceli ha ringiovanito e di molto la propria rosa, considerati gli addi all’attività agonistica di Gorlero, Garibotti e Aiello. Sono arrivate Veronica Gant (difensore classe 2002, in alabardato fino all’anno scorso) e Dafne Bettini (attaccante classe 2003, due anni a Trieste), e la nazionale australiana Bronte Riley Halligan. Le giocatrici più temibili sono Claudia Marletta, attaccante da 19 gol in campionato, e la centroboa Valeria Palmieri. Attenzione anche alla mancina Giulia Emmolo e alla serba Jelena Vukovic. Le due formazioni si sono già affrontate in Coppa Italia, con largo successo catanese (29-5). Un precedente anche alla “Bruno Bianchi”, quando il 12 ottobre 2019 le orchette si arresero con onore (10-15).

Gli arbitri

Il confronto tra Pallanuoto Trieste e Orizzonte Catania sarà diretto da Alessio Nicolai di Cerveteri (Roma) e Fabio Ricciotti di Roma.