Pallanuoto – Botto di mercato di Trieste: arriva l’asso Buljubasic

Un campione europeo, mondiale e olimpico approda alla Pallanuoto Trieste. La società alabardata, in vista della serie A1 maschile 2020/2021, ha piazzato un autentico “botto” di mercato. Si tratta del difensore croato Ivan Buljubasic, senza dubbio uno dei migliori interpreti del ruolo a livello internazionale.

Nato a Macarsca (cittadina costiera a sud di Spalato) il 31 ottobre 1987, di mano destra, 198 centimetri di altezza per oltre 100 kg di peso, ha vinto praticamente tutto con la propria nazionale. Oro all’Europeo di Zagabria nel 2010, oro alle Olimpiadi di Londra 2012 (in entrambe le occasioni battendo l’Italia in finale), oro al Mondiale 2017 di Budapest. Nelle ultime stagioni ha giocato al Primorje Rijeka, con tanto di finale di Champions League disputata nel 2015 (e persa contro la Pro Recco), nel 2017-2018 si è trasferito alla Steaua Bucarest, nel 2018-2019 era alla Mladost di Zagabria e nel 2019-2020 in Grecia all’Olympiacos vice-campione europeo per club. Ha vinto tantissimo anche in patria, scudetti croati e Regional Liga con Jadran Herceg Novi, Primorje Rijeka e Mladost.

Sono entusiasta di questa nuova avventura – spiega Ivan Buljubasic dal ritiro della nazionale – non vedo l’ora di conoscere i miei compagni e iniziare a giocare. Ho parlato spesso con Jurisic, Elez e Milakovic, mi hanno descritto la Pallanuoto Trieste come un grande società, seria e organizzata, e in città si vive davvero bene. Sono qui per aiutare la squadra a crescere e migliorare, daremo il massimo in ogni partita”.

Con l’arrivo di Buljubasic – afferma il direttore sportivo Andrea Brazzatti chiudiamo come meglio non potevamo fare il mercato, lasciandoci magari ancora una finestra per settembre. L’atleta non si discute, difensore fortissimo e bravo anche in fase offensiva, considerato che è in possesso di un tiro potente e preciso. Tra l’altro credo che sia uno degli atleti più titolati in assoluto che sia mai arrivato a Trieste, per noi è un onore poter schierare un campione olimpico”.

Cercavamo un forte marcatore del centroboa, è arrivato un top-player – analizza l’allenatore Daniele Bettini un giocatore che ci permetterà di fare un ulteriore salto di qualità. Difende benissimo, sa fare girare il pallone nelle situazioni di superiorità numerica, è intelligente dal punto di vista tattico. Insomma, un atleta completo. Arriva in un ambiente come il nostro desideroso di migliorare ancora, la sua mentalità vincente ci servirà tantissimo. E sarà anche un esempio da seguire per tutti i ragazzi del settore giovanile”.