Pallanuoto – Esordio casalingo domani per Trieste contro Catania

Esordio casalingo stagionale per la Pallanuoto Trieste. Sabato 28 ottobre infatti, nella seconda giornata del campionato di serie A1 maschile 2017/2018, la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ospiterà alla “Bruno Bianchi” il neopromosso Catania. Inizio fissato alle ore 15.30.

QUI PALLANUOTO TRIESTE Il prezioso successo conquistato sabato scorso con l’Acquachiara ha senza dubbio corroborato l’ambiente alabardato. Ma Miroslav Krstovic e i suoi giocatori non si fanno certo illusioni, la sfida con gli etnei sarà molto insidiosa. “Dal punto di vista fisico stiamo nel complesso bene – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste – abbiamo lavorato con intensità in settimana, cercando di preparare meglio possibile una partita importante per noi. Siamo in crescita, in questi giorni ci siamo maggiormente concentrati sugli schemi offensivi, sotto questo aspetto dobbiamo assolutamente fare meglio rispetto a sabato scorso”.

Per quanto riguarda la formazione, il tecnico belgradese ha le idee chiare e con ogni probabilità manderà in acqua gli stessi tredici atleti della vittoriosa trasferta di Santa Maria Capua Vetere. Con l’unica eccezione del secondo portiere Jakov Kren, che non si è allenato in settimana e verrà quasi certamente sostituito dal giovanissimo Marco Persegatti. “Vedo costanti segnali di crescita – continua Krstovic – soprattutto dal punto di vista della convinzione. Il Catania è una squadra attrezzata, gioca con il tipico entusiasmo di una neopromossa e ha già fatto bene sia in Coppa Italia, sia nell’esordio in campionato con il forte Brescia. Il loro elemento cardine è Nenad Kacar, dovremo controllarlo con grande attenzione. Sarà una partita difficile. Ma tanto, forse tutto, dipende da noi. Dobbiamo giocare con grinta e determinazione, e soprattutto restare sempre concentrati in fase difensiva. Sarà fondamentale prendere pochi gol. Siamo determinati e fiduciosi. Speriamo anche di avere il sostegno del nostro pubblico. Venite in piscina sabato, ci servirà tanto tifo”.

QUI CATANIA I siciliani, tornati a giocare nel massimo campionato nazionale dopo sei anni, hanno fatto le cose in grande nel corso del mercato estivo. Blindato l’esperto (classe 1982) Nenad Kacar, autore di 5 gol sabato scorso nella sconfitta degli etnei con l’An Brescia (7-14 per i vicecampioni d’Italia), il tecnico Beppe Dato ha voluto fortemente l’ex Pallanuoto Trieste Egon Jurisic a difesa dei pali della porta catanese.

Gli etnei hanno poi puntellato la difesa con il croato Zeljko Kovavic, prelevato dall’Ortigia il forte mancino Damjan Danilovic, e ingaggiato due centroboa di notevole caratura come l’ex bogliaschino Marino Divkovic e l’olandese Thomas Lucas. Attenzione anche alla grande qualità offensiva di Giorgio Torrisi e Alessio Privitera. “Il Catania ha almeno cinque giocatori di alto livello – analizza ancora Krstovic – Kacar è il leader della squadra, ma bisognerà prestare attenzione ad un po’ tutta la batteria di tiratori dei siciliani. Ribadisco, sarà fondamentale interpretare bene la fase difensiva”.

Sono cinque i precedenti tra Pallanuoto Trieste e Catania, tutti relativi ai play-off promozione della A2: sono tre i successi siciliani, due quelli alabardati, in gara-1 e in gara-3 dell’indimenticabile serie di semifinale del 2015.