Pallanuoto – Trieste a caccia di riscatto contro la Lazio

La Pallanuoto Trieste vuole ripartire e si prepara ad un importante scontro diretto. Sabato 1 dicembre, nell’ottava giornata del campionato di serie A1 maschile, la squadra alabardata sarà impegnata al Foro Italico contro la Lazio. Inizio fissato alle ore 18.00.

Qui Pallanuoto Trieste – Le due prevedibili sconfitte casalinghe con le “big” Pro Recco e Sport Management sono in archivio. La squadra del main-sponsor Samer & Co. Shipping ha tutta l’intenzione di ricominciare a fare punti, ma la trasferta di Roma sponda Lazio presenta parecchie insidie. Il gruppo di Daniele Bettini comunque ha lavorato bene, il morale è alto e c’è tanta voglia di tornare a muovere la classifica. “Siamo reduci da due impegni durissimi – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste – che per noi sono stati comunque occasione di crescita. Ci siamo allenati con buona intensità nel corso della settimana, i ragazzi sono ansiosi di dimostrare quello che sanno fare. Andiamo al Foro Italico per provare ad imporre il nostro gioco”.

La Lazio però è squadra quadrata e organizzata, che soprattutto in casa riesce spesso ad esaltarsi. “Ci attende una gara densa di insidie – continua il tecnico ligure – in una piscina stretta, alla quale non siamo certo abituati. Affronteremo una squadra molto esperta, affiata, con automatismi e schemi tattici ben consolidati. Sarà battaglia. Per conquistare un risultato positivo dovremo essere molto cinici e bravi a sfruttare le occasioni che riusciremo a creare. Servirà grande concentrazione. E’ una gara importante per noi, la prima di un ciclo di quattro partite che potranno dire molto in chiave classifica”.

Per quanto riguarda i tredici da mandare in acqua, Bettini ha le idee chiare. Michele Mezzarobba ha recuperato dal problema alla schiena che l’aveva bloccato sabato scorso, mentre Nemanja Vico ha accusato qualche linea di febbre, ma la sua presenza non è in dubbio. Quindi al Foro Italico Pallanuoto Trieste in formazione tipo.

Gli avversari: Lazio – La squadra capitolina è ormai diventata presenza fissa del massimo campionato nazionale. Nel 2017/2018 la Lazio ha conservato la categoria ai play-out di Siracusa, battendo agevolmente il Torino 81 e in questa stagione il gruppo allenato da Claudio Sebastianutti ha come obiettivo la salvezza diretta. Pochi i ritocchi sul mercato estivo: perso il centroboa Spione (passato ai “cugini” della Roma Nuoto), sono arrivati i giovani Antonucci e Narciso. L’asse portate della squadra è composto dall’esperto Daniele Giorgi, il metronomo biancoceleste, il talentuoso attaccante Cannella (classe 1997) e il possente centroboa Leporale, elemento sempre pericoloso sui due metri.

I risultati in questo primo scorcio di stagione sono sostanzialmente in linea con le aspettative: 7 punti, frutto delle vittorie casalinghe su Quinto (11-10) e Catania (7-6), e del pareggio (8-8) conquistato sul campo del Bogliasco. “Hanno esperienza e qualità – conclude Daniele Bettini – in più conoscono alla perfezione la loro piscina, l’ambiente del Foro Italico è sempre molto particolare. Dovremo essere sul pezzo”. Sono 6 i precedenti in serie A1 maschile tra le due compagini, con un bilancio favorevole alla Pallanuoto Trieste: 4 vittorie alabardate, 1 successo laziale e 1 pareggio, il 12-12 dello scorso 19 maggio firmato da Ferreccio con un gol a 1’’ dalla fine.