Pallanuoto Trieste – Bettini serra le fila in vista della trasferta di Firenze

Trasferta insidiosa, ma tanta voglia di risollevarsi. Oggi nella decima giornata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste sarà di scena alla “Goffredo Nannini” di Firenze per affrontare la temibile Rn Florentia. Si gioca alle ore 18.

Qui Pallanuoto Trieste – Il momento in casa alabardata non è certamente dei più felici. Le due sconfitte di fila con Lazio e Canottieri Napoli (che assieme a quelle scontate con Recco e Sport Management fanno quattro battute d’arresto consecutive) hanno lasciato il segno su morale e soprattutto classifica. Il gruppo allenato da Daniele Bettini però non si è assolutamente perso d’animo e in Toscana proverà a riprendere la marcia. “E’ un periodo non troppo positivo – spiega il tecnico ligure – ma non ci abbattiamo. Ci servono punti, affronteremo un’ottima squadra che sta vivendo un momento straordinario di forma, si tratta comunque di un impegno alla nostra portata”.

E’ stata una settimana un po’ particolare per la Pallanuoto Trieste. Nemanja Vico ha risposto alla convocazione della nazionale serba (ha giocato nel successo per 11-9 ai rigori sulla Croazia in Europa Cup) e si è aggregato al gruppo solo nella serata di mercoledì, mentre si sono allenati poco anche Michele Mezzarobba e Elia Spadoni. “Praticamente non siamo mai stati al completo – continua Bettini – in ogni caso abbiamo preparato bene la partita di Firenze. Andiamo lì per provare ad imporre il nostro gioco, servirà tanta pazienza in attacco e attenzione dietro. Guai ad esporsi alle loro velocissime ripartenze. Nelle sfide con Lazio e Canottieri ci è mancato il sangue freddo nei momenti decisivi, dobbiamo assolutamente limitare gli errori individuali”.

Gli avversari: Rn Florentia – I toscani di Roberto Tofani, dopo essere stati la rivelazione del campionato 2017/2018, si sono già tranquillamente installati nelle zone di alta classifica (adesso sono quinti, a soli 2 punti dal Posillipo quarto). Dopo un inizio di torneo un po’ balbettante, la Rn Florentia ha letteralmente cambiato ritmo nell’ultimo mese, mettendo sotto Bogliasco (11-8), Posillipo (10-7), Roma Nuoto (10-9) e Catania (11-5), prima di arrendersi ai campioni d’Italia del Recco sabato scorso. La squadra è rimasta esattamente identica rispetto all’anno passato.

Quindi attenzione in particolare all’esperto difensore Coppoli, al talentuoso Razzi, ai due mancini Astarita e Bini, alla coppia di centroboa composta da Eskert e Tomasic. Un collettivo, quindi, ricco di talento. “Fanno della velocità la loro arma migliore – analizza Bettini – hanno tanti giocatori bravi a ripartire in contropiede e possono anche colpirti dal perimetro con alcuni tiratori di estrema pericolosità. Per fare punti a Firenze bisogna giocare una partita praticamente perfetta”.