Pallanuoto – Trieste cede di misura alla Lazio 11-10

Sconfitta di misura per la Pallanuoto Trieste nell’ottava giornata del campionato di serie A1 maschile. Nella piscina del Foro Italico di Roma la squadra alabardata è stata battuta dalla Lazio per 11-10. “Abbiamo letteralmente buttato via la partita – esclama a fine gara l’allenatore Daniele Bettiniinizio brutto, poi siamo rientrati nel punteggio e ad un certo punto stavamo giocando bene, con ritmo. Ma abbiamo sprecato troppo, nel finale siamo stati poco lucidi e loro ne hanno approfittato”.

Inizio favorevole alla Lazio. Cannella sblocca il risultato (1-0), Vitale raddoppia e Daniele Giorgi trova il 3-0 per i biancocelesti (tre gol a uomini pari). Trieste reagisce e Vico in superiorità accorcia sul 3-1. E a 10’’ dalla fine del primo periodo gli ospiti sprecano banalmente la controfuga del possibile -1. La Lazio è più cinica in fase offensiva e in apertura di seconda frazione vola sul 5-1 grazie a Maddaluno (superiorità) e un’invenzione di Cannella. Oliva salva un “uno-contro-zero” e sul ribaltamento di fronte Petronio fa respirare Trieste: 5-2. Negli ultimi 80’’ del tempo arrivano altri due gol in superiorità numerica: Antonucci mette in porta il 6-2, Gogov infila il 6-3 di metà gara.

Nella terza frazione la Pallanuoto Trieste finalmente cambia marcia. Gogov sigla il 6-4, Petronio in superiorità scrive 6-5 e poi Podgornik, con una splendida colomba dalla posizione di centroboa, insacca il meritato 6-6. Maddaluno spinge avanti la Lazio (7-6), ma 15’’ prima della fine del tempo una botta di Petronio rimette il match in perfetta parità (7-7).

L’inerzia sembra definitivamente passata nelle mani della Pallanuoto Trieste. In apertura di quarto periodo gli ospiti operano l’allungo con Vico (gol da boa) e Panerai (staffilata sul primo palo): 7-9 a 6’30’’ dalla fine. La Lazio però reagisce subito con D. Giorgi e Maddaluno (in superiorità) per il 9-9 di metà ultima frazione. Gogov da oltre 10 metri realizza il prezioso 9-10, ma Trieste si spegna qua. D. Giorgi sigla il 10-10, poi Colosimo realizza il decisivo 11-10 a 1’35’’ dalla sirena finale. E la Lazio esulta per un successo pesante in chiave classifica, con tanto di sorpasso su Trieste. “Tre punti regalati – ammette il d.s. Andrea Brazzatti – siamo stati bravi a rientrare dal -4, poi però sul 7-9 nel quarto periodo abbiamo gestito malissimo il vantaggio. Complimenti a loro che ci hanno sempre creduto”. Sabato prossimo – 8 dicembre – altra gara importante: alla “Bruno Bianchi” arriva la Canottieri Napoli (ore 18.00).

LAZIO-PALLANUOTO TRIESTE 11-10 (3-1; 3-2; 1-4; 4-3)

LAZIO: Correggia, Ferrante, Colosimo 1, Sebastiani, Vitale 1, Antonucci 1, D. Giorgi 3, Cannella 2, Leporale, Narciso, Maddaluno 3, Marini, Garofalo. All. Sebastianutti

PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 1, Petronio 3, Ferreccio, Giorgi, Panerai 1, Gogov 3, Turkovic, Vico 2, Mezzarobba, Spadoni, Rocchi, Persegatti. All. Bettini

Arbitri: Savarese e Castagnola

NOTE: uscito per limite di falli Podgornik (T) nel quarto periodo: superiorità numeriche Lazio 4/8, Pallanuoto Trieste 3/7