Pallanuoto – Trieste nella tana dei vicecampioni di Brescia

Vacanze finite, si torna a giocare. Sabato 5 gennaio, nella dodicesima (penultima) giornata di andata del campionato di serie A1 maschile, la Pallanuoto Trieste affronterà in trasferta l’An Brescia vice-campione d’Italia. Si gioca nella piscina di Mompiano con inizio alle ore 18.

Qui Pallanuoto Trieste – La pausa è stata utile per recuperare importanti energie fisiche e mentali. La squadra del main-sponsor Samer & Co. Shipping ha chiuso il 2018 con il fondamentale successo sul Savona, l’anno nuovo però inizia con un match virtualmente proibitivo sul campo di una delle formazioni più forti a livello europeo. “Affrontiamo una big – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Daniele Bettiniil Brescia è fortissimo in ogni reparto e guidato da un tecnico super. Fare risultato sarà impossibile, ma andiamo lì per giocare comunque la nostra partita. Non scenderemo in acqua solo per recitare il ruolo di vittima sacrificale”.

La trasferta  in Lombardia sarà anche l’occasione per mettere alla prova i meccanismi tattici alla vigilia di un filotto di impegni molto delicati in chiave classifica. “Ho ancora negli occhi la prestazione con il Savona – continua Bettini – possiamo e dobbiamo fare meglio di così. Il campionato è ancora molto lungo e dopo Brescia avremo 6 gare contro avversari alla nostra portata. Dobbiamo diventare più cinici, più cattivi, più determinati e concreti. Intanto però pensiamo a questo match, siamo pronti per affrontarlo con il massimo impegno. Daremo tutto”.

Il gruppo alabardato ha ripreso gli allenamenti al completo il 2 gennaio e dal punto di vista fisico tutti gli atleti a disposizione di Bettini appaiono in buone condizioni di forma. Considerata l’assenza del 2002 Andrea Mladossich, impegnato in nazionale giovanile, i tredici da schierare a Brescia sono praticamente già decisi.

Gli avversari: An Brescia – Primo posto in classifica (in coabitazione con il Recco) e lanciatissima in Champions League. L’An Brescia di Sandro Bovo è davvero una corazzata e quest’anno, più che in passato, pare in grado di sgambettare i biancocelesti liguri. Anche se, nel corso della stagione 2018/2019, i lombardi hanno raccolto solo due sconfitte, ma proprio con la Pro Recco (entrambe di misura): 12-11 in campionato prima della sosta a Sori, 9-8 in Champions a Mompiano.

In ogni caso, la rosa a disposizione di Bovo è di livello assoluto. Tra i pali c’è l’estremo difensore titolare della nazionale italiana Del Lungo, i veterani Presciutti (Christian e Nicholas), Rizzo, Nora e Bertoli garantiscono qualità e quantità, i rinforzi estivi rispondo ai non banali nomi di Figlioli e Gallo (entrambi campioni del mondo nel 2011, argento olimpico nel 2012 e bronzo olimpico nel 2016 con l’Italia), l’estroso montenegrino Mladan Janovic è l’uomo di maggiore fantasia, mentre la coppia di centroboa è composta da Muslim e Vukcevic, a Trieste nella stagione 2016/2017.