Pallanuoto Trieste sconfitta a Sori. Maizan: “Ora il riscatto”

Henriques Berlanga della Pallanuoto Trieste
Henriques Berlanga della Pallanuoto Trieste

Dopo quattro vittorie consecutive la Pallanuoto Trieste deve cedere per 9-7 alla Rn Sori nella nona giornata di serie A2 maschile. L’amarezza per la sconfitta è però smorzata per il pareggio strappato alla capolista Como dal Plebiscito Padova, prossimo avversario degli alabardati mercoledì. Per Trieste ora è terzo posto in classifica dietro a Como e Quinto.

I ragazzi di Marinelli sbagliano l’approccio alla partita e al termine di un 1° periodo da incubo si ritrova sotto per 4-0. Il Sori segna con Congiu, Popovic, Ravina e Cuneo, mettendo in palese difficoltà l’assetto difensivo degli alabardati, con un Jurisic apparso in giornata negativa. La Pallanuoto Trieste fatica a produrre gioco e resta a secco fino al 6′ del 2° periodo, quando Petronio e Henriques Berlanga firmano le reti del 4-2. I liguri però non lasciano spazio alla rimonta degli ospiti e con Popovic si portano sul 5-2 al cambio di campo.

La formazione alabardata prova a reagire e a tratti torna ad esprime una manovra apprezzabile, ma il pesante passivo accumulato nella prima parte di gara complica notevolmente la situazione, e i liguri controllano il vantaggio, festeggiando alla sirena una vittoria molto importante in chiave salvezza.  “Questa sconfitta è un episodio negativo che può capitare nell’arco di un campionato. Dobbiamo dimenticarlo in fretta e riscattarci già mercoledì”, commenta il dirigente giuliano Alessandro Maizan.