Pattinaggio – Corsa e artistico insieme per presentare un viaggio intorno al mondo

Ancora un grande successo per lo spettacolo di fine anno del Pattinaggio Libertas Porcia, che ha salutato tutti domenica 15 dicembre con l’ormai tradizionale Christmas in Smoking. È andato infatti in scena “Destinazione Mondo, fermata n. 8”, uno straordinario viaggio intorno al mondo.

L’evento di quest’anno ha quindi permesso a tutti gli spettatori, che hanno affollato il Palacornacchia, di fare un giro per tutti i continenti. Dal bianco dell’Antartide, al colorato mondo africano; dall’allegria del Messico a New York, città che non dorme mai; dall’Europa, all’Arabia, dove il tempo è sospeso fra fiabe e magia; per poi toccare la Polinesia con le sue ghirlande di fiori, e spostarsi in oriente, fra spiritualità e meditazione.

La sempre ricercata scenografia, l’accurata scelta musicale, le brillanti coreografie e i sofisticati costumi, sapientemente confezionati per l’occasione, hanno completato il quadro d’insieme per uno spettacolo di prim’ordine.

Il pubblico è stato così traghettato all’ultima fermata, la numero 8, la più importante. Quella in cui si riesce a trovare l’unione fra i popoli, per far nascere un mondo nuovo, di tolleranza e di amore.

In tema di “unione fra i popoli” i primi a dare il buon esempio sono stati proprio i ragazzi del pattinaggio. Per la prima volta infatti, al saggio finale hanno partecipato sia i ragazzi della corsa che quelli dell’artistico, per un totale di quasi 100 pattinatori.

L’orgoglio dell’associazione è infatti proprio quello di essere riuscita a ricostituire il settore corsa, che attualmente conta 25 mini-atleti, partendo proprio dall’avviamento. «Ne sarebbe felice Pierino Gava», ha commentato Ivo Neri, presidente provinciale Libertas che proprio con Gava aveva fondato l’associazione nel lontano 1981.

Vedere il palazzetto di Porcia così pieno ha colpito molto anche l’assessore allo sport Riccardo Turchet. Il neo papà ha confessato simpaticamente: «Non avevo mai visto un saggio di pattinaggio prima, e quando ho visto questo me ne sono pentito». Ha quindi rinnovato il sostegno e la vicinanza dell’amministrazione comunale al sodalizio ed in generale al mondo dello sport.