Plese e Chmet vincono il 15° Triathlon No-draft “Isola del Sole”

Il vincitore David Plese all'arrivo
Il vincitore David Plese all’arrivo

È David Plese il vincitore del 15° Triathlon Olimpico No-draft “Isola del Sole” di Grado: il professionista sloveno, terzo all’Ironman in Austria e qualificato a quello delle Hawaii (classe ’83, in gara con la maglia del Velenje), ha avuto la meglio sull’argentino naturalizzato italiano Daniel Fontana, coprendo il percorso in 1h49’44’’.

L’atleta della Dds Milano è invece arrivato al traguardo in 1h50’56’’, precedendo Andrea Pederzolli, del Cus Trento terzo in 1h51’50’’. Tre tempi inferiori a quello realizzato lo scorso anno dal vincitore dell’edizione 2012, Massimo Cigana, che aveva vinto in un’ora, 54 minuti e un secondo. Cigana, presenta anche quest’anno a Grado, è stato costretto a ritirarsi, dopo aver forato all’inizio della frazione di bici.

Tra le donne ancora una volta ha avuto la meglio la triestina Daniela Chmet, vincitrice anche dell’edizione 2012 della gara. L’atleta delle Fiamme ore ha migliorato il tempo realizzato lo scorso anno, arrivando al traguardo in 2h04’05’’ (nel 2012 due ore, 19 minuti e 16 secondi), seguita dalla compagna di squadra Margie Santimaria, che ha ultimato il percorso in 2h04’59’’. Terza sul podio Giorgia Priarone del Td Rimini, in 2h08’57’’.

Ma al di là dei risultati dei singoli atleti a vincere è però stato lo sport: l’evento organizzato dal Csa Gorizia Triathlon ha registrato quest’anno una partecipazione da record, con 527 atleti in rappresentanza di ben 91 società italiane e straniere.

Ad aggiudicarsi il premio come realtà più rappresentata il Cus Udine, che ha partecipato in massa con 33 Triathleti. Numeri che rendono merito al sodalizio promotore, che ha potuto contare sulla collaborazione del Comune e della Git di Grado, oltre che sul sostegno della Provincia, della Regione e del Coni e sull’appoggio di tante realtà commerciali e produttive. Anche il pubblico ha contribuito alla riuscita della manifestazione: circa 3mila gli appassionati di triathlon, gli sportivi e i semplici curiosi che hanno assistito alle tre frazioni disponendosi lungo il percorso.