Presentazione ufficiale per la Corsa dei Castelli

L’olimpionico keniano Ezekiel Kemboy, medaglia d’oro nei 3.000 siepi ai giochi di Atene 2004 e Londra 2012, l’atleta più medagliato del Kenia (9 ori, 7 argenti e 3 bronzi nei grandi eventi internazionali) torna alla Corsa dei Castelli dopo il successo dell’edizione 2017 e indossa automaticamente i panni del favorito anche per l’edizione 2018 della gara che si svolgerà domenica prossima a Trieste.

Ma non è il vincitore designato, perché avrà una pattuglia di antagonisti agguerritissimi. A cominciare dall’azzurro Ahmed El Mazoury, che vivrà la competizione triestina come test in vista degli Europei di cross in programma a dicembre, per passare agli altri keniani Joash Koech Kipruto, Julius Kipngetich Rono e Jonathan Kosgei Kanda, al ruandese Jean Baptiste Simukeka. In campo femminile, invece, con i favori del pronostico correrà la pugliese trapiantata a Trieste Teresa Montrone.

La lista definitiva dei top runners della Corsa dei Castelli, 10 km tutti d’un fiato da Miramare a San Giusto attraversando Barcola, il Porto Vecchio, Piazza Unità, Piazza della Borsa e Corso Italia con partenza alle 10, è stata annunciata dal presidente della Promorun Michele Gamba ieri mattina nel corso della presentazione della manifestazione, svolta nella Sala dei Gabbiani del Castello di Miramare. Con lui l’Assessore comunae allo sport Giorgio Rossi, quello regionale all’ambiente Fabio Scoccimarro, il presidente del Coni Fvg Giorgio Brandolin, il segretario generale di Fidal Fvg, Franco De Mori che sono stati accolti dalla ”padrona di casa”, la  Direttrice del Castello, del Museo Storico e del Parco, Andreina Contessa.

L’anno scorso ho accolto questa splendida idea di riunire attraverso una corsa Miramare e la città, collegare due monumenti particolarissimi e significativi della nostra città come questo castello e quello di San Giusto – ha affermato la Direttrice di Miramare -. Spero questa corsa diventi una tradizione, perché Miramare è patrimonio di tutti e io vorrei fosse vissuto come luogo di scambio di relazioni, con cui mettersi in rete. E qual è il modo migliore per farlo se non camminare, correre, marciare insieme?”.

L’importanza del ponte storico-culturale fra luoghi (Miramare, San Giusto, il Porto Vecchio) che rappresentano passato, presente e futuro di Trieste, prima ancora che agonistico, rappresentato dalla Corsa dei Castelli è stato sottolineato dall’Assessore regionale all’ambiente Fabio Scoccimarro e da quello comunale allo sport Giorgio Rossi, mentre un’altra anteprima è stata rivelata dal presidente del Coni regionale, Giorgio Brandolin, reduce da Marbella dove al Friuli Venezia Giulia è stata assegnata l’organizzazione degli European Youth Olimpic Festival invernali del 2023. “Le gare verranno disputate a Tarvisio – ha detto Brandolin – ma piazza Unità di Trieste sarà il teatro della cerimonia d’apertura di queste Olimpiadi invernali dei giovani atleti europei”.

Michele Gamba ha poi fornito alcune notizie sulla Corsa dei Castelli, ma anche della Bnl per Telethon Run Family non competitiva che debutterà domenica con partenza in quasi simultanea rispetto alla competitiva. “Per motivi di sicurezza alle dieci partirà la Corsa dei Castelli e cinque minuti dopo la Bnl per Telethon Run Family. E vorrei sottolineare che già oggi le iscrizioni sono davvero tante a entrambe le gare e che in particolar modo per la Telethon Run Family già molto numerose sono quelle giunte da fuori regione, da parte di persone che verranno qui per godersi e visitare Trieste, ma anche per aiutare la ricerca medica attraverso il sostegno a Telethon. Perché voglio ricordare ancora una volta che una parte della quota iscrizioni alla corsa verrà devoluta a Telethon Italia, così come anche il ricavato della vendita all’asta delle maglie di Triestina e Alma in programma sabato intorno a mezzogiorno in piazza della Borsa”.