Poker di Sumeet, e la Fincantieri affonda Bologna

Antonio Gammeri in azione contro Bologna
Antonio Gammeri in azione contro Bologna

Buona prestazione della Fincantieri Leyline che, finalmente sul campo di casa dopo due trasferte consecutive, hanno superato anche l’ostacolo Bologna, concretizzando così il passo falso della Juvenilia Uras fermata dal Rovigo nell’anticopo giocato domenica scorsa.

Pubblico delle grandi occasioni al “Fincantieri” con tribuna e bordo campo gremiti che, unitamente ad una splendida giornata quasi estiva, hanno fatto da degna cornice all’evento. In tribuna anche le autorità cittadine sindaco in testa, oltre al presidente provinciale del Coni, Giorgio Brandolin. Mister Gammeri ha dovuto ancora rinunciare agli infortunati Paolo Paronuzzi e Jacopo Bais oltre all’indisponibile Sibilla, ma ha potuto recuperare Mattia Bais e Norman Princival. Assenze pesanti invece tra i felsinei reduci da quattro sconfitte consecutive (dal forte portiere Martinelli, a Della Motta sino al forte russo Stasyuk), ma che all’andata furono l’unica squadra a strappare punti ai Monfalconesi (a Bologna finì 1-1).

Partono forte i padroni di casa, atteggiamento che costringe sulla difensiva gli ospiti che si affidano alle ripartenze, ma sul primo (e unico) corner corto a favore, Sumeet porta in vantaggio i padroni di casa. Gli ospiti accusano il colpo e nei successivi dieci minuti prima Sumeet e poi il connazionale Navjosh con un drive forte e preciso, portano i biancocelesti sul triplice vantaggio. Sul 3-0 i cantierini tirano i remi in barca e così, in un rapido contropiede l’ex azzurro Sanasi è bravissimo a bruciare la difesa di casa ed accorciare per i suoi, mandando le squadre al riposo sul 3-1.

Ad inizio ripresa Igor Furlani, ben servito da Sumeet chiude i conti segnando la quarta rete. Bologna non ha più benzina e così prima del fischio finale vanno ancora a segno due volte Sumeet (la prima volta con un gran tiro all’incrocio dei pali che oltre il portiere avversario, ha sorpreso anche cameramen e fotografi) e una volta Navjosh (per lui centesima rete in A2 con la maglia della Fincantieri su un totale di duecentosedici).

Ottimismo per i monfalconesi al termine della gara, ma la strada per la promozione è ancora lunga; infatti sabato prossimo i biancocelesti sono attesi sul campo del Cus Pisa, squadra che attualmente è la più in forma del torneo con tre vittorie consecutive e imbattuta i casa, mentre non dovrebbe avere eccessivi problemi la Juvenilia che ospiterà il fanalino di coda Cernusco.