Premiati a Gonars gli Special Olympics FVG

Sono stati premiati a Gonars, gli atleti Special Olympics del Fvg che hanno preso parte agli Smart Games 2020. “Everywhere We Play” è stato lo slogan utilizzato anche al crossdromo che ha ospitato l’iniziativa del Panathlon Udine, promossa da Giuliano Clinori, direttore regionale Special Olympics Fvg e vicepresidente nazionale Csen: «Abbiamo voluto organizzare questo evento, rispettando le norme sanitarie e di sicurezza legate al Coronavirus – ha affermato Clinori – con il doppio intento di promuovere il messaggio degli Smart Games ovvero ottimismo e speranza e, allo stesso tempo, un piccolo momento di normalità e socializzazione dei nostri ragazzi».

E’ stata anche la prima serata post lockdown per il Panathlon Udine e nell’occasione è stato premiato anche Cristian Savonitti, atleta con disabilità fisica che pratica freestyle motocross: «Siamo molto lieti di poter ricominciare le nostre attività, anche se con le dovute precauzioni, dopo la pausa forzata – ha sottolineato il presidente, Massimiliano Pittilino -. L’occasione di questa sera è poi particolarmente sentita in quanto ci permette di esprimere al meglio i nostri valori fondanti».

Un plauso per l’attività svolta in questi mesi è arrivata anche dal presidente del Coni del Fvg, Giorgio Brandolin, che ha sottolineato come «questi giochi, anche se si sono tenuti “in remoto” sono stati una sorta di continuità di quelli “reali” che la nostra regione ha ospitato, con grande successo, nel mese di febbraio a Sappada. Nonostante il brutto momento, causa pandemia, il desiderio di inclusione è rimasto intatto e questo lo si deve all’ottimo lavoro svolto da Special Olympics Italia e da tutte le persone, famiglie, allenatori e associazioni coinvolte».

Una serata all’insegna dello sport (con un’esibizione dei campioni di moto e auto cross) alla quale ha partecipato anche il vicepresidente della Regione Fvg, Riccardo Riccardi, che ha ricordato: «Essere qui per premiare gli atleti della nostra regione che hanno partecipato agli Smart Games, mi rende particolarmente felice, perché è un altro piccolo passo verso la vita, verso la normalità. Sono orgoglioso di poter dire che i cittadini del Fvg in questi mesi sono stati estremamente responsabili e prudenti e proprio oggi, con l’ordinanza 20 del presidente Fedriga abbiamo aperto anche alle attività sportive di squadra, incluse quelle legate al mondo della disabilità di cui voi siete un esempio per tutti quanti noi». Entusiasta anche il commento del sindaco di Gonars, Ivan Diego Boemo: «Quando mi è giunta la richiesta di poter ospitare al crossdromo la premiazione regionale degli Smart Games 2020 ho detto subito di sì, perché è mio desiderio ripartire proprio con lo sport, un settore importantissimo per la crescita dei nostri giovani e per l’intera collettività. Sto lavorando con determinazione per dare a Gonars una palestra e una piscina dove tutti, inclusi i disabili, potranno dedicarsi alle varie discipline per il benessere collettivo».