Presentata l’International Women Boxing League

Simona Galassi, testimonial del IWBL
Simona Galassi, testimonial del IWBL
Simona Galassi, testimonial del IWBL

Terranuova Bracciolini, amena località nell’aretino, ha tenuto a battesimo l’International Women Boxing League, la prima lega a squadre di pugilato femminile.  Si sono svolti, infatti, i primi due eventi ufficiali di questo torneo: il Training Camp delle atlete partecipanti e la presentazione della competizione.

Alle ore 15, presso la Palestra Salus di Marco Consolati presidente della Power Boxing Team (società cui la FPI ha demandato l’organizzazione del Torneo) più di 60 atlete (tra cui anche alcue pugili junior e Youth tra le quali c’è da segnalare la presenza della Campionessa Mondiale Junior 52 Kg Irma Testa) si sono allenate agli ordini del Responsabile Tecnico delle Nazionali Femminili, Emanuele Renzini, coadiuvato dalla Campionessa Pro Simona Galassi, che è anche la madrina della IWBL.

Due ore di intenso allenamento, al quale nella sua parte finale ha assistito anche il Presidente FPI Alberto Brasca. Di fronte a una folta platea, formata dai tecnici e dalle boxer, sono quindi stati spiegati i regolamenti del Torneo e il suo calendario, che vivrà la sua prima giornata nel prossimo weekend quello del 1 e 2 febbraio.

“Per me è stata un’emozione molto grande – queste le parole del Presidente FPI Brasca a chiusura di questa presentazione – entrare questo pomeriggio in palestra e vedervi mentre vi allenavate con tanta dedizione e passione. Questo Torneo nasce proprio grazie alla passione che voi ragazze riversate sul pugilato, il cui settore femminile ha fatto registrare negli anni dei numeri in aumento esponenziale. Darà modo a tutte le partecipanti di aumentare il proprio bagaglio di esperienza pugilistica, grazie a i molti incontri in calendario. Tutto questo è stato possibile anche grazie a tutti quelli che hanno creduto fortemente in questo progetto a cominciare da Emanuele Renzini, Sergio Rosa e gli organizzatori della PBT Marco Consolati e Nicola Bortlolamei. Voglio infine ringraziare la grandissima Simona Galassi, che ha gentilmente accettato la scelta della FPI di nominarla madrina della competizione. Simona, oltre a essere un fenomeno del ring, è anche una donna straordinaria. Auguro a tutte voi di raggiungere i suoi successi.”