Rugby – Nasce la nuova franchigia FTGI

Il Rugby in regione fa sistema: è nata la franchigia FVG. Dopo un lungo periodo di gestazione, Rugby Udine Union FVG, Black Ducks Gemona e Overbugline Codroipo hanno finalmente unito le forze per dare vita alla nuova FTGI Rugby Friuli Venezia Giulia, franchigia che si pone come obiettivo di diventare un punto di riferimento sul territorio e per le realtà limitrofe a livello giovanile.

FTGI è l’acronimo di Franchigia Territoriale Giovanile Integrata, il nuovo istituto pensato dalla Federugby per unire in consorzio più società contermini che vogliano lavorare in sinergia per alzare l’asticella dell’impegno agonistico dei propri atleti. FTGI Rugby Friuli Venezia Giulia sarà quindi una nuova società, anche se, di fatto, i club che la compongono manterranno una completa autonomia. Alla presidenza ci sarà Paolo Burin, già consigliere della Udine Fvg, Massimo Ferrarin, vice presidente del club bianconero, Giacomo Dorotea, presidente del Gemona, e Riccardo Sironi, direttore tecnico dell’Obl Codroipo.

Il movimento rugbistico in regione – ha spiegato lo stesso Paolo Burin, tra i principali promotori dell’iniziativa –  presenta un numero interessante di realtà di piccola dimensione che ben si prestano a coltivare sul proprio territorio la categoria Propaganda, ovvero il minirugby dai 4 anni ai 12 anni; con la crescita di età, la competitività aumenta e con essa l’impegno richiesto alle società, agli atleti ed alle famiglie; crescono quindi le difficoltà per queste piccole realtà e solo pochissime società riescono a presentare delle formazioni complete e credibili nelle categorie maggiori, Under 16 e soprattutto Under 18. La base larga si va così via via restringendo per arrivare ad un apice rappresentato dalla squadra Seniores di serie A della Rugby Udine Union FVG”.

La nostra regione si deve confrontare con il movimento rugbistico nazionale ed in particolare con quello veneto, molto forte e ricco di società blasonate. La storia dimostra che in assenza di una vera offerta regionale competitiva, i nostri giocatori migliori, per continuare un percorso di rugby di alto livello, sono stati costretti già nel settore giovanile a migrare nelle regioni limitrofe. Paradossalmente per garantire competitività alla nostra serie A si è stati spesso costretti ad importare atleti da altre regioni o dall’estero per colmare i vuoti”.

In questa ottica la Franchigia nasce inizialmente focalizzata sulla sola categoria Under 18, che rappresenta il culmine della piramide del rugby giovanile. Si pone come obiettivo di unire le forze e presentare due formazioni Under 18 in grado di competere con le migliori squadre del Triveneto”.

Le formazioni saranno guidate dai migliori staff tecnici delle tre società fondatrici sotto la guida di Riccardo Robuschi, Director of Rugby e allenatore della serie A alla Rugby Udine.

La franchigia FTGI Rugby Friuli Venezia Giulia – conclude Burin – rappresenta una opportunità di rugby di alto livello per tutti gli atleti delle società partecipanti, ma aperta anche ai ragazzi di tutta la regione, che così possono rimanere sul territorio ed arricchire poi tutto il movimento con le loro competenze umane e sportive, per diventare grandi giocatori e, successivamente, diventare gli allenatori e la classe dirigente del rugby regionale del futuro”.