Rugby – Pordenone affonda il San Marco

Bellissima giornata in casa Pordenone Rugby contro il San Marco. I ragazzi di Cantiello, De Spirt e Tommasini hanno continuato la festa per i 40 anni senza remore: schierati sin dal primo minuto tutti i giovani a loro disposizione permettendosi di lasciare in panchina, facendoli così rifiatare dopo le prime tre partite, i “veterani”.

Dimostrazione di ciò è una linea dei ¾ dove il giocatore più “anziano” è un classe 1997. Il Pordenone fa subito sentire il proprio peso con gli avanti ed al 5° passa in vantaggio con il pilone Gava. Al 15°, dopo una bella apertura sui ¾, che arriva fino all’ala, è la volta di Biagianti di schiacciare a meta. Nocente trasforma per i 2 punti supplementari.

La partita è sempre nelle mani del Pordenone, che domina in mischia chiusa, facendo arretrare anche di 20 metri gli avversari, e diventa devastante quando apre con la fanteria leggera. Al 35° è De Ziller, imbeccato da un ottimo Puppo, oggi apertura, a schiacciare in meta. Nocente realizza la trasformazione. Primo tempo 19 a 0.

Il secondo tempo comincia sempre all’insegna del Pordenone che dopo 1 minuto trasforma con Nocente una punizione. Causa i troppi infortuni il San Marco costringe il Pordenone alla mischia “no contest”. Il Pordenone però non si arrende e realizza altre due mete con Giuriato, prima lanciato al largo, Nocente trasforma, e poi su una ripartenza da mischia chiusa. Da segnalare l’ottimo esordio di Marosa, classe 2000. Risultato finale Pordenone 34 San Marco 00.