Rugby – Sironi nuovo direttore tecnico della Rugby Udine

E’ RICCARDO SIRONI il nuovo direttore tecnico della Rugby Udine del settore promozione, propaganda e sviluppo del minirugby.

Riccardo Sironi troverà nel gruppo di lavoro MARCO TESTA che continuerà ad occuparsi dell’attività fuori campo ed anche Giulia Beinat che per impegni di lavoro non poteva continuare a tempo pieno l’attività di responsabile tecnico ma continuerà con i bambini più piccoli.

Tra i nuovi tecnici ci sarà anche DAMIAN MONTORFANO, classe 1984, italo argentino per diversi campionati atleta del team di serie A, che seguirà in campo la categoria under 11.

Il tecnico non lascerà la guida tecnica della OBL Codroipo ma, al contrario, unirà idealmente i due settori giovanili per creare un unico movimento in grado di fare “massa critica” e competere con le più forti e blasonate società italiane.

Sironi, classe 1963, non è certamente un nome nuovo per gli addetti ai lavori della pallovale. Da giocatore ha militato nel Colleferro, nel San Donà di Piave, a Udine e Pordenone, concludendo la carriera nel Sabina Rugby, club romano di serie B, a 42 anni. Da coach ha un curriculum ancora più lungo. Ha svolto il compito di tecnico per Leonorso Udine (dove ha seguito anche il progetto scuola), Pordenone e Venjulia Trieste, club quest’ultimo per il quale ha allenato per un biennio anche la prima squadra.
Nel vivaio udinese ha allenato molti ragazzi tra i i quali gli azzurri Alessandro Zanni, Marco Lazzaroni ed Antonio Rizzi e altri atleti di spessore come Stefano Sironi e Yannick Abanga, vincendo anche due edizioni del Trofeo “Città di Treviso”, la più grande kermesse italiana del minirugby.

Nel 2014 ha fondato l’OverBugLine Codroipo, club che si occupa del settore Propaganda, del quale è direttore tecnico.
Sironi inizierà subito a lavorare nel vivaio udinese e nella prima riunione con gli educatori ha immediatamente chiarito alcuni concetti. “Lavoreremo nell’interesse dei bambini e per essere un supporto educativo alle famiglie. In campo tanta passione per il rugby e tanta attività fisica. Applicheremo la filosofia della doppia esse: sudati e sorridenti. I bambini dovranno uscire dal campo stanchi ma felici”.

Numerose le iniziative che le società svolgeranno in comune (praticamente tutte) oltre a periodici momenti di confronto a partire dal Torneo città di Codroipo che si terrà il 17 ottobre in occasione della festa del patrono di Codroipo per continuare poi con l’attività nelle scuole che riguarderanno anche Triste e Codroipo per dare luogo ad un vero e proprio torneo delle scuole che si concluderà con la kermesse conclusiva nella esedra della monumentale Villa Manin a Passariano.

Un grande successo per tutto il rugby udinese e regionale questa unione di energie tra società che hanno nel loro dna la crescita dei giovani attraverso lo sport del rugby.