Rugby Udine, iniziativa in favore dell’ambiente

Si dice che i rugbysti siano come le querce. Solidi. Fisicamente e mentalmente. La Rugby Udine Fvg ha sposato l’auspicio di avere nell’immediato futuro una “foresta” di giovani querce con un nuovo impegno sociale, quello di veicolare e promuovere una mentalità ecologica ed ecosostenibile.

Da questa stagione sportiva per ogni nuovo tesserato del minirugby il club bianconero metterà a dimora un nuovo virgulto. Verranno, quindi, piantate piccole piantine di quercia, carpino, pino, abete, larice ed altre specie autoctone, all’interno del perimetro del centro sportivo di viale XXV Aprile, tra i campi di allenamento dei rugbysti, ma anche in altre aree della città che necessitino di un’opera di piantumazione. Sì perché l’idea (venuta al past president ed attuale vice presidente, Massimo Ferrarin, ed immediatamente condivisa da tutto il consiglio direttivo e dal resto della società) è piaciuta molto anche all’amministrazione comunale di Udine con in testa l’assessore allo sport Paolo Pizzocaro.

“Una società sportiva non è un microcosmo introflesso e chiuso – dicono in coro i vertici societari – e non c’è solo l’agonismo. Viviamo in un territorio e, nel nostro piccolo, cerchiamo di essere promotori di messaggi positivi, che riguardino temi e valori particolarmente sentiti e condivisi, sia a livello locale che globale”.

Nel frattempo, mentre Juniores e Seniores hanno lavorato tutta l’estate, i piccoli del minirugby da questa settimana riprendono l’attività nei consueti giorni di martedì e giovedì dalle 17. 15 alle 18.45 con la guida di Andrea Costabile e Enrico Navarra. Per tutto il mese di settembre sarà possibile provare liberamente e senza costo alcuno l’attività nel centro sportivo di viale XXV Aprile.

Definito anche lo staff tecnico Juniores: in Under 14 il tecnico sarà Giacomo Chiavarini con Marco Properzi ed il sudafricano Jordan Mills, neo acquisto della prima squadra; l’Under 16 sarà guidata da Luca Vigna e Leonardo Balzi; l’Under 18 da Maurizio Teghini, Enrico Macor e Luca Bagolin, mentre l’ex New Zealand Colt, Robert Flynn si occuperà di aumentare le abilità individuali (skills) e dell’attacco in tutte le categorie.

Infine lo staff Seniores sarà costituito da Riccardo Robuschi, Luca Vigna e Maurizio Teghini con Giacomo Chiavarini quale preparatore atletico a garantire una linea tecnica di altro profilo dall’Under 14 sino alla serie A.