Udine Rugby Junior – tutti in campo dal Minirugby alle formazioni U14 e U16.

Finalmente tutti gli atleti della Udine Rugby Junior domenica mattina, dopo la pausa invernale per i più piccoli e le sospensioni dei campionati di categoria dovute al cattivo tempo per i più grandi, sono scesi in campo per disputare le gare in programma.
I primi ad iniziare la giornata sportiva sono stati i giocatori del Minirugby che a Casale sul Sile hanno disputato un concentramento con le squadre di casa e con gli Amatori Rugby Silea.

UNDER 8 – La giovane formazione udinese non ha patito il fermo invernale e da subito ha affrontato le formazioni del Casale e del Silea con grande grinta. Le partite sono risultate molto emozionanti, non solo per i giovani giocatori udinesi ma anche per i genitori e il pubblico presente. Da mettere in evidenza la tenacia e la determinazione espressa in campo da parte di tutto il gruppo U8 che non manca mai di dimostrare passione e divertimento nel gioco che esprime.

UNDER 10 – Partita da casa a ranghi ridotti, a causa di influenze e malanni di stagione, la formazione udinese ha potuto giocare ospitando tra le sue fila alcuni amici del Casale, anche loro provenienti da una formazione decimata per gli stessi motivi. E’ stato infatti grazie alla collaborazione e alla disponibilità degli allenatori di casa che i piccoli veneti hanno indossato i colori della Udine Rugby Junior consentendo cosi, con grande soddisfazione di tutti, di giocare regolarmente tutte le partite in programma con grande enrusiasmo nonostante le due sconfitte subite.

UNDER 12 – Gratificazione, per l’impegno profuso, per i tuttineri under 12, vittoriosi in tutte le gare giocate. La prima partita, disputata con una delle due formazioni del Casale, ha richiesto, fin da subito, grande sacrificio e tenacia da parte di tutti i ragazzi i quali si sono trovati di fronte un avversario molto determinato e fisico. Seppur provati dalle numerose energie spese durante la prima partita, nelle successive gare, i ragazzi non hanno perso la concentrazione e hanno disputato altre due ottime partite facendo vedere un buon gioco di squadra, continuità nel sostegno e ottima occupazione dello spazio.

UNDER 14 – Sul campo del Belluno Rugby domenica mattina la formazione under 14 ha giocato la quarta partita relativa all’attività territoriale seconda fase, segnando ben 75 punti e non subendo alcuna meta. Oltre all’evidente segnale positivo dato dal punteggio finale, un ulteriore motivo d’orgoglio, per i tecnici e dirigenti, è stato l’esordio di un altro nuovo atleta tra le fila udinesi. La formazione scesa in campo si è dimostrata da subito concentrata esprimendo un vero gioco di squadra, con il sostegno sempre presente durate tutte le numerose fasi di avanzamento, confermando una maturità acquisita ed un buon livello tattico. Anche i punti d’incontro, che ad inizio gara sembravano soccombere alla forza degli avversari, con gli opportuni suggerimenti e correzioni da parte della panchina, nel prosieguo sono risultati decisamente più efficaci. Soddisfatto l’allenatore Francesco Cittaro che rileva come i ragazzi abbiano giocato con per la squadra, lasciando in disparte egoismi ed individualismi.

UNDER 16 – Nella terza giornata di campionato nazionale regular season, sul campo casalingo del Rugby Stadium di via del Maglio, la under 16 ha incontrato la formazione dei Grifoni Rugby Oderzo. L’incontro finito con il risultato di 10 a 33 per gli ospiti, non incide più del dovuto sul morale dei giovani della Junior che possono ritenersi sufficientemente soddisfatti della loro prestazione. Il primo tempo conclusosi con il parziale di 10 a 12 per l’Oderzo dimostra chiaramente la presenza di un gioco alla pari tra i due schieramenti, dove non sono mancate occasioni in cui i giovani udinesi sono riusciti anche ad imporre il ritmo. Nel secondo tempo la pressione dei veneti ed un paio di errori grossolani da parte della Junior hanno, però, inciso sulla qualità del gioco e quindi sul rendimento in campo permettendo così ai ragazzi della formazione dell’Oderzo di imporsi. Numerose sono state le sostituzioni effettuate nel corso della gara dai tecnici Agostinis e Furlanich che hanno voluto dare la possibilità a tutti i giocatori in lista di mettersi alla prova e giocare davanti al pubblico di casa.