Running – Aviano si veste del tricolore con i campionati italiani master di cross

Inizia il conto alla rovescia per i campionati italiani master di corsa campestre che domenica 20 marzo troveranno ospitalità sui prati del centro sportivo Visinai ad Aviano (Pordenone)

La manifestazione, organizzata dall’Atletica Aviano e abbinata al 10° Cross della Pedemontana Pordenonese, coinvolgerà complessivamente un migliaio di atleti: giovani e meno giovani. I campionati italiani master saranno infatti preceduti, sabato 19 marzo, dalla prima prova del Grand Prix Giovani, tradizionale rassegna under 18, giunta alla 25^ edizione, che quest’anno, oltre all’attività su strada, proporrà anche il cross e la corsa in montagna. 

Le gare giovanili di sabato 19 marzo saranno inoltre abbinate alla 2^ prova del campionato provinciale di società. Un ulteriore motivo di richiamo che, per un weekend, contribuirà a fare di Aviano una sorta di piccola, grande capitale del cross.

I campionati italiani master di corsa campestre sono stati presentati ufficialmente ieri sera nella sala consiliare del Comune di Aviano. “E un evento che ci riempie dorgoglio – ha detto l’assessore allo Sport e al Turismo, Danilo Signore, poi affiancato dal sindaco Ilario De Marco Zompit -. Sono tempi difficili anche per la nostra città, ma lamministrazione comunale ha ritenuto di cogliere loccasione della manifestazione tricolore per realizzare una significativa opera di riqualificazione del centro sportivo Visinai, in cui si svolgeranno le gare tricolori. Non solo: stiamo per lanciare lappalto per la costruzione del nuovo palazzetto, una struttura ampia e moderna che verrà incontro alle esigenze di diverse discipline sportive. Il nostro è un territorio ricco dal punto di vista sportivo e noi cerchiamo di essere vicini alle diverse realtà: lAtletica Aviano è una di queste    

I campionati italiani master di corsa campestre assegneranno sia i titoli italiani individuali che quelli di società, raccogliendo il testimone da Palo del Colle (Bari) che ha ospitato l’edizione 2021. Le iscrizione alla prova tricolore rimarranno aperte sino a lunedì 14 marzo

E’ la prima volta che la Federazione Italiana di Atletica Leggera assegna al Friuli Venezia Giulia la massima rassegna nazionale di corsa campestre per gli “over 35”. Per l’Atletica Aviano si tratta, invece, dell’ennesima esperienza organizzativa a livello tricolore, dopo che il Piancavallo ha ospitato con successo, nel 2007, 2011 e 2018, la rassegna nazionale master di corsa in montagna. 

Per la Fidal sono intervenuti alla presentazione il vicepresidente vicario del Comitato regionale friulano, Lucio Poletto, e il presidente del Comitato provinciale di Pordenone, Ezio Rover. “Quando eventi sportivi di livello nazionale vengono assegnati a società di cui conosciamo il valore, come lAtletica Aviano, siamo sicuri di fare bella figura – ha commentato Poletto -. Ci è anche piaciuta lidea di proporre labbinamento tra gare master e gare giovanili. Il Friuli Venezia Giulia, che domenica a Trieste ospiterà gli Assoluti di corsa campestre, si conferma regione ricca di iniziative e capace di organizzare al meglio eventi di portata nazionale”. 

Il centro sportivo Visinai possiede tutte le caratteristiche per ospitare un campionato italiano di cross – ha aggiunto Rover –. Non ho dubbi che i campionati italiani master di corsa campestre saranno un successo, accompagnato anche da grandi numeri di partecipazione. In provincia di Pordenone abbiamo diverse società importanti e lAtletica Aviano rappresenta una sicurezza dal punto di vista organizzativo”.       

In casa dell’Atletica Aviano è partito intanto anche il conto alla rovescia anche in vista dei due grandi appuntamenti estivi che si terranno al Piancavallo:  la 10 Miglia Internazionale Aviano-Piancavallo, in programma il 26 giugno, e la Panoramica delle Malghe, in calendario per il 17 luglio. Gli appassionati della corsa in ambiente naturale troveranno al Piancavallo percorsi parzialmente rinnovati, grazie al lavoro di riqualificazione della sentieristica che il Comune di Aviano ha programmato a partire dalla primavera, così da rendere i tracciati ancora più facilmente percorribili.