Running – Presentata la 46^ edizione della Carsolina Cross

La Conferenza Stampa della 46 ͣ edizione della Carsolina Cross, organizzata dalla Asd Trieste Atletica, si è svolta nella Sala Consiliare del Comune di Sgonico. Sono intervenuti, in rappresentanza delle istituzioni politiche e sportive, l’ Assessore Regionale alle autonomie locali, funzione pubblica, sicurezza, immigrazione Pierpaolo Roberti, il Sindaco del Comune di Sgonico Monica Hrovatin, l’ Assessore del Comune di Sgonico con delega in materia di cultura, sport, istruzione, politiche giovanili, parti opportunità Martina Budin, il fiduciario del Coni Provinciale Giorgio Kufersin in rappresentanza del Coni Fvg, , il Presidente della Fidal Provinciale Giacomo Biviano in rappresentanza anche della Fidal Fvg, il Presidente della Trieste Atletica Alessio Lilli, il Presidente del Venulja Rugby Maurizio Boz, il Presidente degli Atletica Azzurri d’Italia Nicola Cassio.

LA CARSOLINA CROSS 2021 COME ANTEPRIMA DEI CAMPIONATI ITALIANI 2022

Una gara diventata da anni una classica del panorama nazionale della corsa campestre e che il 13-14 marzo 2022 sarà il palcoscenico dei Campionati Italiani della specialità, conosciuti anche come Festa del Cross. L’appuntamento porterà a Trieste oltre 3000 presenze. La quarantaseiesima edizione della Carsolina Cross, che andrà in scena domenica 21 novembre, sarà dunque la prova generale dell’evento tricolore del prossimo anno, assumendo così ulteriore valore.  Saranno oltre 600 gli iscritti alle varie prove in programma.Domenica, la manifestazione curata dalla Trieste Atletica, accoglierà sulle proprie linee di partenza i migliori mezzofondisti e le migliori mezzofondiste (categorie Allievi, Juniores, Promesse, Senior M/F) che si giocheranno l’ultima chance di qualificazione agli Europei di cross che si terranno a Dublino domenica 12 dicembre. La Carsolina Cross anche quest’anno sarà l’ultima prova di qualificazione alla rassegna continentale, preceduta dal Cross della Valsugana (7 novembre) e dal Cross Valmusone (14 novembre).

IL PERCORSO E LA PRESENZA DEI PORTACOLORI SLOVENI

 I partecipanti si sfideranno sul consolidato percorso disegnato all’interno dell’Aerocampo di Prosecco (Trieste), con partenza e arrivo allestiti al Campo Ervatti. Il percorso, lungo poco meno di 2km e da ripetere per un certo numero di tornate a seconda della categoria, sarà completamente erboso e caratterizzato da un iniziale lunga salita e da una parte finale più nervosa con numerosi cambi di direzione. Ad alzare ulteriormente il livello tecnico delle prove organizzate in ottica Europei ci saranno alcuni tra i migliori specialisti e le migliori specialiste provenienti dalla Slovenia. Infatti la Federazione Slovena di Atletica Leggera ancora una volta ha scelto la Carsolina Cross come una delle ultime occasioni per scegliere la propria squadra nazionale che correrà agli Europei irlandesi.

INCLUSIONE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

La Carsolina Cross, oltre a valorizzare la posizione geografica transfrontaliera di Trieste e la sinergia tra la Trieste Atletica e altre realtà provenienti dal mondo sportivo e non, è esempio tangibile della potenza inclusiva dell’atletica e di come lo sport possa promuovere con forza importanti messaggi di carattere sociale. Sullo stesso tracciato dei professionisti si daranno battaglia anche i Master e le categorie giovanili, tra queste ultime come nelle scorse stagioni i protagonisti del progetto “Atleti Anche Noi”, targato Trieste Atletica e rivolto ai minori con disabilità intellettivo- relazionali, gareggeranno fianco a fianco ai coetanei e alle coetanee normodotate sotto l’egida della Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera). Per quanto riguarda il tema della sostenibilità, l’evento gialloblu sarà completamente “plastic free” dato che, anche quest’anno, verrà utilizzato unicamente materiale (bicchieri, piatti, stoviglie) biodegradabile e compostabile.

RICORDI DELL’ULTIMA EDIZIONE E UN’OCCHIO AI PROTAGONISTI/E DI QUESTA DOMENICA

Nomi d’alto calibro e estrema difficoltà a fare pronostici. Alla Carsolina Cross di domenica, ultima e decisiva prova di qualificazione agli Europei del 12 dicembre, non mancheranno sia al maschile che al femminile alcuni tra i migliori prospetti giovanili del mezzofondo tricolore oltre che ad atleti/e già affermati. Si prospettano, in ottica rassegna continentale, sei prove senza un favorito d’obbligo e dove un gruppo folto di partecipanti potrà salire sul podio. A rendere il tutto più incerto, al di là di un certo equilibrio riscontrato ai piani alti della classifica nelle prime due prove di qualificazione, è la presenza a livello assoluto di atleti/e all’esordio stagionale sui prati. Non ci sbilanciamo sui nomi ma quel che è certo è che al maschile, sui 9km, Nekagenet Crippa, portacolori della Trieste Atletica prima di diventare un professionista nel 2021 con il Centro Sportivo dell’Esercito, proverà a centrare uno storico tris dopo le affermazioni nel 2018 e 2019 in maglia gialloblu. In casa Trieste Atletica c’è curiosità nel vedere all’opera sempre tra i Senior il ventunenne Samuele Della Pietra e Tobia Beltrame, capaci di chiudere le proprie fatiche, nelle prime due prove di selezione, nei pressi del podio.