Scherma – A Udine la spada femminile parla russo, terza l’azzurra Gaia Caforio

È arrivata la prima medaglia per l’Italia nella seconda giornata della tappa di Coppa del Mondo Under 20 ospitata al Palaindoor Ovidio Bernes di Udine. Gaia Caforio, la spadista azzurra più attesa, numero 9 del ranking mondiale e già argento a Udine nell’edizione 2020 di questa gara, è salita sul terzo gradino del podio, sconfitta in semifinale per 15-12 dalla russa Iana Bekmurzova (8a nel ranking mondiale e reduce da due terzi posti nelle tappe precedenti della Coppa del Mondo Under 20). A conquistare l’oro è stata proprio l’atleta russa che ha superato in finale per 15-13 la connazionale e Campionessa del Mondo in carica della categoria, Polina Khaertdinova. Al terzo posto, assieme a Gaia Caforio, anche l’ungherese Eszter Muhari fermata da Khaertdinova per 15-13 in semifinale.

Nessun’altra azzurra è giunta tra le prime sedici della gara, con Benedetta Madrignani, Vittoria Siletti, Carola Maccagno, Martina Esposito e Vera Perini fermatesi nel tabellone delle 32.

La Coppa del Mondo Under 20 di scherma a Udine si prende ora una pausa di poco più di un mese. La terza e ultima gara dell’edizione 2022, quella che vedrà impegnate le migliori giovani fiorettiste provenienti da tutto il mondo, si svolgerà domenica 20 febbraio sempre al PalaIndoor Ovidio Bernes. La programmazione su due weekend distinti si è resa necessaria per evitare il più possibile assembramenti all’interno del Palaindoor e per gestire al meglio i rigidi protocolli anti-Covid.
Al termine delle prime due giornate il medagliere della Coppa del Mondo Under 20 di Udine vede la Russia in testa con un oro, un argento e un bronzo, seguita dall’Ungheria con un oro – quello conquistato a Gergely Kovacs nella gara di spada maschile disputata ieri – e due bronzi, poi la Svizzera con un argento e l’Italia con il bronzo di Gaia Caforio.

L’organizzazione della competizione è affidata al Comitato Organizzatore Locale, organismo parallelo al Comitato regionale FIS del Friuli Venezia Giulia, presieduto da Paolo Menis, con il supporto della Federazione Italiana Scherma, della Regione FVG, del Comune di Udine e di un pool di sponsor privati.

L’edizione 2022 di questa gara è la 16a ospitata dal Friuli Venezia Giulia negli ultimi 17 anni. Le prime sette si sono disputate all’allora Villaggio Ge.Tur. di Lignano Sabbiadoro e le successive otto al PalaIndoor di Udine prima della pausa forzata nel 2021 a causa della pandemia. Nel corso degli anni sulle pedane friulane sono saliti tutti i migliori giovani talenti internazionali che hanno poi continuato la loro brillante carriera anche nelle categorie assolute. Nel palmares di questa gara figurano, citando solo gli italiani più conosciuti, Rossella Fiamingo, Arianna Errigo, Alice Volpi, Marco Fichera e Luca Curatoli, tutti atleti medagliati alle Olimpiadi.