Coppa del mondo sci paralimpico a Tarvisio

Terminata con grande successo la tappa di coppa del mondo di sci paralimpico a Tarvisio, Paolo Tavian, a a456c26c-c81b-4b39-bc2a-0d99f61d9866 copianome di tutto lo sci club Sportxall Hans Erlacher Team e del comitato organizzatore, traccia un breve consuntivo, guardando al futuro.
In questi due giorni abbiamo voluto testare la macchina organizzativa in vista dell’impegnativo appuntamento con il mondiale del 2017 e siamo rimasti estremamente soddisfatti del lavoro svolto e dei risultati finali (inclusa la vittoria azzurra di Bertagnolli e Casal nel gigante). Da qui dobbiamo partire con una programmazione chiara delle cose che dobbiamo ancora migliorare e perfezionare, in considerazione del fatto che il mondiale avrà la durata di 10 giorni con un calendario gare, meetings ed eventi collaterali molto impegnativo.
Dobbiamo ringraziare, ha continuato Tavian, la regione Friuli Venezia Giulia (la presidente Serracchiani é venuta a trovarci in valcanale durante le competizioni), l’Agenzia PromoTurismoFVG, il Comune di Tarvisio, la Protezione Civile regionale, gli Enti sportivi nazionali e regionali, tra cui il Comitato Paralimpico Italiano e la Fisip e poi i numerosi volontari, amici e soci dell’ASD Sportxall HET i quali, anche in questa circostanza, si sono dimostrati, in assoluto, un valore aggiunto.
Aldilà dell’aspetto prettamente agonistico e tecnico, sono particolarmente felice di aver visto tanti giovani studenti, di varie scuole della regione, affollare il parterre della pista B di Tarvisio, dimostrando interesse ed entusiasmo di fronte alle gesta atletiche di questi grandi campioni ed atleti dello sci paralimpico internazionale. In considerazione di ciò, grazie anche alla collaborazione della Consulta regionale delle associazioni di persone disabili e delle loro famiglie, promuoveremo il “Progetto Scuole” con l’intento di avvicinare il maggior numero di ragazzi (abili e disabili) al mondo dello sci ed, in generale, allo sport.
C’é un sentimento di entusiasmo e passione che ci circonda e dobbiamo condividerlo con sempre più persone. A tal proposito voglio ringraziare anche RAI SPORT per l’ottimo servizio svolto in occasione della coppa del mondo di Tarvisio con le dirette televisive che hanno, indubbiamente, fatto conoscere, ad una più ampia platea, le iniziative (in questo caso sportive) legate al mondo della disabilità, a tutti gli operatori dei media e stampa che ci hanno seguito con attenzione e professionalità, ai numerosi amici e “followers” che hanno condiviso giornalmente emozioni e momenti di felicità e passione, espressi attraverso i nostri social media ed al Comitato Paralimpico Internazionale per aver divulgato, a livello mondiale, grazie alla diretta streaming sul portale paralympicsport.tv, le gare friulane.
In conclusione vorrei anche ringraziare di cuore i vari Partners e Sponsors che, anche in questa circostanza, hanno risposto positivamente alla nostra richiesta di supporto e collaborazione.
Da qui si parte verso i mondiali 2017 con il nostro hashtag #Icandoit (io posso farlo).