Sky Race, 590 i “corridori del cielo”

SKYRACE DELLE DOLOMITI FRIULANEBattezzata da 590 “corridori del cielo”, l’11^ e nuova edizione della Sky-Race delle Dolomiti Friulane di Forni di Sopra, disputata su 21 km con 1650 metri di dislivello positivo, è stata vinta dal triestino Walter Sterni e dalla bellunese Cecilia De Filippo.

Sterni (Nanto Team Trieste) terzo l’anno scorso, ha chiuso la gara in 2 ore 13’18” giocandosi il successo con il gemonese Tiziano Moia (Gemonatletica – 2 ore 16’30”) dietro ai quali nulla ha potuto il sappadino Matteo Piller Hoffer (US Aldo Moro – 2 ore 16’57”), vincitore di ben cinque edizioni sul tracciato originario.  In testa alla forcella Urtisiel (2000 metri di quota) Moia ha proseguito assieme a Sterni fino al rifugio Giaf (1400 m.). Nella discesa finale a fondovalle quest’ultimo ha staccato l’atleta friulano, costretto a tirare il freno a mano per crampi. Quarto posto per Nicolò Francescatto (US Aldo Moro 2 ore 18’59”) e quinto per il lombardo Luca Carrara (Team Mammuth – 2 ore 19’21”).

SKYRACE DELLE DOLOMITI FRIULANECecilia De Filippo, già partecipante ad alcune passate edizioni, ha coronato il sogno di vincere la Sky-Race fornese, una delle più numerose d’Italia. Autrice di una cavalcata solitaria con il tempo di 2 ore 46’29” si è imposta con netto vantaggio sulle friulane Marta Pugnetti (Carniatletica – 2 ore 48′ 29″) e Carla Spangaro (SS Fornese – 2 ore 51’27”).

Previsioni meteo rispettate: il cielo azzurro ha permesso di godere della vista ravvicinata sul gruppi del Monte Cridola e del Monfalconi, mentre il gran caldo ha condizionato le gesta atletiche mettendo a dura prova i concorrenti, ed anche l’organizzazione, per la prima volta impegnati nel nuovo percorso, molto apprezzato dai concorrenti.