Snowboard – Ochner e Bagozza regalano un altro podio all’Italia

La settima tappa della Coppa del Mondo di snowboard alpino si è conclusa al meglio in quel di Piancavallo con il secondo slalom parallelo a squadre stagionale: nella gara che sulla carta avrebbe potuto dire peggio alla squadra italiana è arrivato un secondo posto dall’elevato peso specifico grazie alla coppia formata da Nadya Ochner e Daniele Bagozza. Il successo finale è andato ai favoriti della vigilia Hofmeister-Baumeister, mentre ha chiuso il podio la formazione austriaca Riegler-Prommegger.
Dopo i fasti di ieri targati Roland Fischnaller, Omar Visintin, Michela Moioli e Raffaella Brutto, l’Italia dello snowboard ha festeggiato a Piancavallo il ventesimo podio dell’inverno tra paralleli e boarder: l’atleta del giorno è stata senza alcun dubbio Nadya Ochner che, capace nel giro di poche ore di archiviare la delusione della mancata qualificazione alla gara individuale, è stata autentica protagonista nei duelli al femminile essendo riuscita a passare costantemente il testimone a Daniele Bagozza in condizioni ideali per portare a termine con successo i vari turni eliminatori – compreso quello in semifinale che li ha visti fronteggiare i veterani Riegler e Prommegger.
La squadra azzurra si è dovuta piegare soltanto in finale alla Germania, avendo perso terreno già nella discesa femminile contro Ramona Theresia Hofmeister e quindi con l’uscita di scena al maschile di Bagozza nel tentativo disperato di provare a chiudere il gap nei confronti di Stefan Baumeister. Chiaramente la coppia tedesca era la grande favorita della vigilia – anche in virtù del successo conquistato una decina di giorni fa a Bad Gastein –, mentre altrettanto non si può dire il duo italiano, l’autentica rivelazione odierna.
Il terzo gradino del podio è stato occupato dagli austriaci Claudia Riegler ed Andreas Prommegger che, dopo essersi inchinati ad Ochner-Bagozza, hanno domato senza patemi la coppia Natalia Soboleva – Dmitry Loginov in occasione della finale B. I russi sono stati protagonisti di un curioso episodio nei quarti quando, nel duello con Julie Zogg e Dario Caviezel, ambedue gli atleti al maschile sono scivolati fuori dal tracciato ma lo svizzero ha proseguito nonostante abbia saltato una porta, mentre il russo non ha finito la propria prova. Ai fini del regolamento Caviezel è stato squalificato e quindi Loginov ha portato la Russia in semifinale senza aver paradossalmente tagliato il traguardo.
L’Italia ha preso parte al Team Event odierno con un totale di quattro squadre: oltre ad Ochner-Bagozza sono approdati agli ottavi di finale anche Sindy Schmalzl e Maurizio Bormolini, ma questi si sono dovuti arrendere subito proprio ai connazionali; Lucia Dalmasso ed Edwin Coratti, Aline Moroder ed Aaron March invece sono usciti nei rispettivi turni di qualificazione.