Tennis – A tu per tu con Paolo Bardini

Due realtà che interessano il nostro tennis e che meritano di essere conosciute in maniera più specifica. Si tratta del PTR e del MTMCA , due sigle che gli insegnanti di tennis conoscono bene e per questo ci siamo rivolti all’istruttore Fit Paolo Bardini che  partecipa alle attività proposte da PTR e MTMCA.

“Fermo restando che la FIT (Federazione Italiana Tennis) rimane punto di riferimento per tutta l’attività tennistica nazionale, partiamo a spiegare cosa significano le due sigle. Il PTR (Professional Tennis Registry), fondato nel 1976 da Dennis Van Der Meer è riconosciuto da molte Associazioni e Federazioni (in Italia dalla FIT) con lo spirito di collaborazione reciproca. Un po’ di numeri per inquadrare la situazione attuale:  il totale degli iscritti in 125 Paesi sfiora i 17 mila, in Italia sono 1.250. Il Presidente del PTR Italia è Luciano Botti. Il PTR si prefigge di educare, certificare, servire ed offrire continuità sia nell’educazione che nella formazione professionale degli insegnanti di tennis in tutto il Mondo, contribuendo alla crescita e divulgazione del tennis. E tutto senza scopi di lucro. Nei programmi del PTR esiste il Merit Archievement Program (MAP),tramite il quale i propri soci possono ottenere ore di “merito”, partecipando a corsi di aggiornamento, su materie inerenti l’insegnamento. Tale programma permette di offrire  maggiore riconoscimento e prestigio ai soci incentivandoli, riconoscendo anche altre attività come educative e formative in collaborazione con Coni,Itf e Federazioni. Due novità sono state introdotte quest’anno  in Italia e riguardano il Next Gen Coach, programma educativo riservato ai giovani tennisti dai 18 ai 22 anni ed il PTR Women dedicato a tutte le donne che operano nel variegato mondo del tennis.”

-Passiamo alla MTMCA….

“Modern Tennis Methodology Coach Association -afferma Bardini- ha per fondamento l’innovazione tra passato e futuro. Sempre più tecnici, maestri ed istruttori scelgono di frequentare il corso di formazione  della MTMCA, la cui metodologia è arrivata in Italia in seguito ad un progetto ideato e sviluppato in collaborazione col padre fondatore Oscar Wegner, dal Presidente Eleonora Calderaro, responsabile formativa europea ed international coach certificata Atp”.

-Perché scegliere di diventare International coach attraverso la MTMCA?

“Perchè il valore della metodologia e dei corsi di formazione MTMCA sono riconosciuti a livello nazionale ed internazionale. Per le tante testimonianze rilasciate da giocatori storici quali Bjorn Borg, personalità come Bill Mountford, di tecnici, maestri ed istruttori internazionali e poi di come potrebbe cambiare il vostro tennis e quello dei vostri allievi. Infatti i corsi di formazione MTMCA vengono svolti interamente sul campo. Il metodo, che parte dalle caratteristiche innate di ogni giocatore, consente di insegnare anche a bambini molto piccoli, a partire dai 19 mesi con capacità tecnica e coordinativa elevatissima rispetto all’eta. Tuttavia, è possibile utilizzare la metodologia dal bambino fino al top player.Per chi volesse saperne di più può visitare il sito http://www.ptrtennis.it  o telefonare alla sede centrale di Merano per il PTR (tel.0473 230097), mentre per MTMCA visitare il sito www.mtmcaitalia.com o contattare Eleonora Calderaro al numero  340/8191193).”  (Roberto Cainero)