Tirio con l’Arco – Gare sospese causa maltempo

Dopo l’assegnazione dei titoli assoluti compound e olimpico mixed team, un nubifragio ha costretto la sospensione della gara. Assegnati ex aequo i titoli assoluti individuali e a squadre del ricurvo.

Per la prima volta nella storia un Campionato Italiano di tiro alla Targa è stato sospeso per maltempo. A Lignano Sabbiadoro si è abbattuto un vero e proprio nubifragio subito dopo che si erano disputate con vento e pioggia ancora gestibili le finali del compound e del mixed team arco olimpico. Le condizioni meteo in netto peggioramento che hanno letteralmente allagato lo stadio Guido Thegil hanno quindi portato la dirigenza federale, in accordo unanime con gli atleti, a sospendere la gara assegnando i bronzi e gli ori a squadre e individuali arco olimpico pari merito.
Nel ricurvo il titolo assoluto individuale se lo guadagnano quindi Marco Morello e David Pasqualucci dell’Aeronautica Militare al maschile, Lucilla Boari e Tatiana Andreoli delle Fiamme Oro al femminile. Bronzi per Matteo Balsamo (Arcieri di Artemide) e Matteo Fissore (Malin Archery Team) e per Annalisa Agamennoni (Arcieri del Medio Chienti) e Debora Pinna (Arcieri Uras).

Tra le squadre primo posto ex aequo nel maschile per gli Arcieri Iuvenilia (Melotto, Morello, Paoli) e Mirasole Città di Opera (Gottardini, Marinoni, Nardon). Anche tra le donne titolo per Arcieri Iuvenilia (Andreoli, Rolando, Libertone) e per gli Arcieri Torrevecchia (Mandia, Rebagliati Romoli). I bronzi vanno a Arcieri Torrevecchia (Mandia, Molfese, Quattrocchi) e a Arco Club Riccione (Gregori, Luponetti, Michelini) tra gli uomini e a Kappa Kosmos Rovereto (Fedrizzi, Tonetta, Violi) e Arcieri Bosco delle Querce (Giaccheri, Prandini, Rota).
In precedenza si erano riuscite a svolgere, nonostante il maltempo, le finali mixed team del ricurvo.

Dopo tre titoli italiani di fila devono abdicare al trono gli Arcieri Torrevecchia. I nuovi campioni sono Agamennoni e Seri degli Arcieri Medio Chienti che vincono la finale contro Rebagliati e Mandia 5-3. Bronzo al Castenaso Archery Team (Musolesi, Bettinelli) con lo shoot off vincente 5-4 (17-15) sugli Arcieri Iuvenilia (Libertone, Morello).
L’oro Junior mixed team va agli Arcieri Iuvenilia (Andreoli, Paoli) che battono 6-2 il Trieste Archery Team (Hervat, Balsamo).

I TITOLI COMPOUND INDIVIDUALI – Nella mattinata si erano svolte tutte le sfide del compound con un meteo difficile ma ancora gestibile. Primo titolo italiano in carriera per Marco Bruno. L’atleta degli Arcieri di Volpiano, dopo i podi nei Tricolori Indoor e Campagna, vince 141-140 una finale molto equilibrata contro Federico Pagnoni (Arcieri Montalcino), azzurro titolare agli ultimi Mondiali.
Sale sul terzo gradino del podio Elia Fregnan (Arcieri del Torrazzo) grazie al 143-137 su Claudio Capovilla (Arcieri Pusteresi).
La nuova campionessa italiana è l’arciera della Nazionale paralimpica Maria Andrea Virgilio (Dyamond Archery Palermo). L’azzurra, che ai Mondiali in Olanda ha ottenuto il pass per Tokyo 2020, conclude una settimana da favola che l’aveva vista trionfare ai Tricolori Para-Archery di Firenze domenica scorsa. Virgilio si prende la rivincita nel remake della finale dell’anno scorso contro l’azzurra Sara Ret (Arcieri Cormons) con il risultato di 138-134. Medaglia di bronzo per Althea Rota (Arcieri Solese) che vince la sfida con l’altra azzurra Para-Archery Eleonora Sarti (Fiamme Azzurre) 135-133.

I TITOLI COMPOUND A SQUADRE 
– Tra le squadre maschili torna sul tetto d’Italia dopo il successo del 2017 la società trentina Kappa Kosmos Rovereto (Brunello, Mior, Pauletto) con la vittoria in finale 222-218 sugli Arcieri Collegno (Boggiatto, Schiari, Slaviero). Medaglia di bronzo per gli Arcieri del Torrazzo (Fiorani, Fregnan, Lubrano) che battono gli Arcieri Tre Torri (Montanari, Uggeri, Vicini) 223-221.
Primo titolo italiano femminile per gli Arcieri Solese che si prendono la sfida con gli Arcieri delle Alpi. Il trio Caccia, Levratti e Rota vince grazie ad un 10 all’ultima freccia il match con D’Agostino, Foglio e Marotta con il risultato di 214-212. Il bronzo va agli Arcieri Montalcino (Cavalleri, Romboli, Tonioli) grazie al 216-210 sul Kappa Kosmos Rovereto (Agnoli, Gheser, Roner).
Nel mixed team primo titolo italiano per gli Arcieri Montalcino con la coppia azzurra e già campione d’Europa Marcella Tonioli e Federico Pagnoni. I due, che avevano vinto il Tricolore in coppia dal 2014 al 2016 con le maglie di Arcieri Franciacorta e Polisportiva Adrense, oggi battono in finale 149-146 gli Arcieri Solese (Rota, Leotta). Medaglia di bronzo per il Castenaso Archery Team (Sarti, Bonelli) vincente sugli Arcieri Torrevecchia (Menegoli, Cancelli) 149-146.