Trieste recupera Giorgi e lancia la sfida al Camogli

Aaron Giorgi, della Pallanuoto Trieste
Aaron Giorgi, della Pallanuoto Trieste
Aaron Giorgi, capitano della Pallanuoto Trieste

La Pallanuoto Trieste vuole continuare a correre. Sabato 29 marzo, nella 4° giornata di ritorno del campionato di serie A2 maschile, gli alabardati ospiteranno alla Bruno Bianchi (si gioca alle ore 19.00) il Rn Camogli. Sfida insidiosa per Aaron Giorgi e compagni, che all’andata in Liguria vennero sconfitti di misura, probabilmente nell’unico vero e proprio passaggio a vuoto di questa stagione.

Ma rispetto alla gara dell’11 gennaio i valori sono radicalmente cambiati e la Pallanuoto Trieste, oltre a rinsaldare la propria posizione in zona play-off, punta a scalzare il Quinto dal secondo posto in classifica. Missione tutt’altro che impossibile, considerato il difficile impegno esterno dei liguri, attesi da un Torino 81 capace alla Monumentale di fermare sul pari anche la corazzata Sport Management Verona. Condizione imprenscindibile, però, è quella di conquistare il bottino pieno con il Rn Camogli.

La Pallanuoto Trieste arriva al confronto della Bruno Bianchi con il morale alto, un gioco consolidato e tanta voglia di fare bene. Capitan Giorgi, non impiegato nella trasferta di Rapallo per un fastidioso problema alla schiena, sembra pienamente recuperato, anche se la condizione fisica del centroboa mancino non è ancora perfetta. “Aaron sarà della partita – spiega l’allenatore della Pallanuoto Trieste Ugo Marinelli – anche se non è al massimo. Abbiamo comunque preparato bene la sfida con il Camogli, svolgendo appieno il programma di allenamenti in settimana. Ci attende un avversario da affrontare con grande concentrazione, è la tipica squadra ligure, magari non forte fisicamente ma che punta sul nuoto e sulla velocità. Dovremo giocare con attenzione”.

Il Camogli si trova in una tranquilla posizione di centroclassifica, staccato dalla zona play-off e al sicuro dai play-out. Nell’ultimo turno i liguri hanno strappato un pari al Lavagna 90, al termine di una gara segnata da molte polemiche. Il punto di riferimento offensivo del Camogli è senza dubbio Beggiato, autore di 27 gol in stagione, ma attenzione anche ai vari Cuneo, Fracas, Cocchiere e Fondelli.

Infine, la designazione arbitrale: la partita della Bianchi tra Pallanuoto Trieste e Rn Camogli sarà diretta da Stefano Alfi e Gianfranco Bonavita, entrambi di Napoli.