Trofeo Città di Trieste: Kuroki Tarcento da podio

judo kuroki a triesteIl terzo posto nella classifica per società del prestigioso 36° Trofeo Città di Trieste è sicuramente il risultato più importante del Judo Kuroki Tarcento nell’ultimo week end. Il podio triestino è maturato grazie ad una serie di ottimi risultati individuali: Soraya Luri Meret ha chiuso l’annata agonistica con l’ennesima vittoria, maturata dopo un duro scontro con la rocciosa ungherese Sara Sarosi e una vittoria per ippon sulla croata Petra Bankovic, mentre Fabio Pantè pare tornato alla forma precedente l’incidente di due anni fa e ha vinto il Trofeo in modo autorevole regolando in finale il croato Marino Fabris.

Oltre ai due primi posti hanno permesso di raggiungere il 3° posto su oltre 30 società (dietro agli ungheresi dell’Atomeru Paks e ai padroni di casa della Società Ginnastica Triestina) anche le cinque medaglie d’argento, alcune attese e alcune a sorpresa. Bene Gino Gianmarco Stefanel, vincitore nei gironi eliminatori sul forte austriaco Grassmug, ma sconfitto in finale da Thomas De Ponte anche per un vistoso calo fisico dovuto all’influenza. Sorprendente l’argento di Alessio Marini nei kg. 73 seniores e buoni quelli di Andrea Luri e Boris Gubiani tra i seniores e di Gloria Venchiarutti tra le cadette. Quinto posto per Riccardo Pantè tra gli juniores. Gli atleti in gara sono stati seguiti da Denis Braidotti.

Anche meglio è andata ai judoka del Judo Kuroki Tracento nella finale del Criterium giovanissimi, disputatasi a Trieste nel Pala Chiarbola. Seguiti da Tiziano Tieppo, Silvano Cracina e Alberto Bertossi i tarcentini approdati alla finale dopo le quattro prove selettive hanno raggiunto risultati veramente eccellenti: medaglia d’oro per Giacomo Bertossi (2007), Denis Pezzetta (2006), Jacopo Bardus (2004) e Giovanni Di Tomaso (2002). Medaglia d’argento per Daniel Perabò di Faedis e Amos Calligaro nel 2003, di Denis Domini e Andrea Treppo nel 2004, Samuele Riillo nel 2005. Infine medaglia di bronzo per Ilaria Cosenza e Riccardo Merluzzi (2005) e Mattia Prevarin (2004).

Infine nel 18° Trofeo Biancoceleste buone prove dei judoka tarcentini seguiti sempre da Denis Braidotti: 4° posto per Emma Monsutti tra gli esordienti A, 5° posto per Alex Londero. Ivan Shaurli invece si è fermato al 10° posto, anche per un sorteggio sfortunato. Le gare triestine venivano dopo il Campionato italiano a squadre organizzato dal Judo Kuroki, che aveva coinvolto tutto il club nell’organizzazione. Il fatto che siano andare bene testimonia che lo spirito del club è molto forte.