Unesco Cities Marathon: la seconda doppietta italiana

La 5° edizione della Unesco Cities Marathon parla Italiano. Ieri è andata in scena la quinta edizione della Unesco Cities Marathon, una grande kermesse che si sviluppa nelle strade friulane partendo da Cividale e arrivando ad Aquileia, uno scenario molto bello e di grande impatto, in questa quinta edizione il tricolore italiano la fa da padrone sia in ambito maschile che in quello femminile .

L’accoppiata Giardiello-Rebuzzi ha portato a casa i successi nelle proprie categorie , maratona questa dell’unesco che si e trasformata in una grande festa lungo le strade friulane da Cividale a Palmanova ad Aquileia, luoghi di assoluta storia e grande prestigio, strade vissute da tantissimi runners che si sono presentati alla partenza di Cividale ognuno con un propria speranza o ambizione di riuscire a termine la maratona ognuno con i suoi “best time”, una festa e una competizione durata per tutti 42 KM 195 metri. Un applauso va a tutti i partecipanti della maratona e a tutti i partecipanti delle altre competizioni che si svolgevano all’interno di questa festosa giornata dedicata allo sport alla fatica ma soprattutto alla grande  soddisfazione personale di ogni atleta .

Tornando alla gara vera e propria nel campo maschile il trentaseienne avellinese Saverio Giardiello si è imposto in solitaria sul traguardo aquileiese fermando il crono in 2 ore 35 minuti 17 secondi , precedendo lo sloveno Martin Ocepek ( 2h36’ 58”) e il sudafricano Jaco Smith (2h38 ‘49”); in campo femminile, invece, ad imporsi è stata la trentatreenne  Manuela Rebuzzi con il crono di 3 ore 13 minuti 54 secondi, precedendo Federica Bongiovanni e Milena Grion.

Questa doppietta italiana alla maratona  Unesco ha portato ancora più entusiasmo in una giornata all’insegna della festa dello sport e della cultura/paesaggistica offerta dalle nostre strade friulane in questa giornata. Arrivederci al 2018. (Nicola Oleotto)

Ecco alcuni scatti relativi all’evento di ieri realizzati da Nicola Oleotto.