Ginnastica e Scherma – L’ASU chiude la stagione in bellezza

Ultime gare di stagione per l’Associazione Sportiva Udinese che ha visto impegnate, nei giorni scorsi, lungo lo Stivale, diverse squadre.

«I nostri atleti hanno lavorato sodo anche quest’anno e i risultati a tutti i livelli lo dimostrano – ha precisato Alessandro Nutta, presidente di Asu – L’intenzione è quello di compiere ancora molti progressi, ma siamo sulla strada giusta. Ragazzi e tecnici stanno lavorando bene in tutte le sezioni della nostra storica società, con impegno e costanza. Ancora una volta possiamo dire che la polisportiva ha un ‘motore’ che funziona ».

ARTISTICA FEMMINILE – Le atlete della ginnastica artistica femminile di Asu sono state protagoniste a Igea Marina nelle Nazionali Csen eccellenza. Giulia Graci si è classificata seconda assoluta con il punteggio più alto di tutta la gara, al corpo libero; Aurora Zamolo, invece è arrivata undicesima assoluta, prima al volteggio e quarta al corpo libero; mentre Annamaria Apetrei quindicesima assoluta e quarta al volteggio. «Le ragazze sono state all’altezza della gara – ha spiegato la tecnica dell’Associazione friulana, Giulia Mazzetto -. Giulia Graci è stata una conferma e una vittoria che avevamo sfiorato lo scorso anno. Le più giovani, Aurora e Annamaria, che hanno solo 12 anni, sono ben impostate e sicuramente nei prossimi appuntamenti dimostreranno il loro valore». Prossimamente, infatti, le ragazze saranno impegnate nelle nazionali federali a Rimini, a fine giugno.

GINNASTICA RITMICA – Le farfalle bianconere, invece, sono state impegnate a Sacile nella seconda prova del Campionato regionale d’insieme gold, nelle categorie Allieve e Open. Tara Dragaš, Isabelle Tavano, Marina Miriam Andreea, Nicole Bianchi, Giulia Gaspari, per la categoria Allieve (2007-2008) si sono classificate prime, diventando le campionesse regionali (ai cinque cerchi). Nella categoria Open, invece, Erica Cosatti, Alice Del Frate, Raisa Marina, Elena Tiepolo e Beatrice Pilosio hanno conquistato il gradino più alto del podio e anche loro sono state ‘incoronate’ campionesse regionali (alle cinque palle). Hanno vinto, invece, il trofeo Coni prova unica regionale (classe 2005), in un collettivo a tre cerchi ed esercizio individuale, Arianna Cos, Alessandra Saltarini, Gaia Patriarca. «E’ stata una gara di grande riscatto per le ginnaste della categoria Open, che nella prima prova hanno commesso diversi errori – ha precisato Magda Pigano, che allena le ragazze assieme a Spela Dragaš e alla coreografa Laura Miotti –. La categoria Allieve, invece, conferma il primo posto ottenuto nella prima prova. Per ciò che riguarda il trofeo Coni, la ginnaste hanno fatto bene al collettivo, c’è stato qualche errore di troppo nell’individuale. Si tratta di una squadra di livello che andrà a rappresentare il Friuli Venezia Giulia, – ha concluso la tecnica – e cercherà di migliorare il terzo posto assoluto ottenuto al Trofeo Coni nazionale 2018».

SCHERMA – I nove piccoli schermidori allenati da Fabio Zannier sono invece stati impegnati a Riccione, nel Gran Premio Giovanissimi, uno dei più importanti campionati italiani dedicato agli under 14, a cui hanno partecipato oltre 3550 atleti provenienti da tutta Italia, con qualche ospite giunto anche da oltreconfine. Unico a classificarsi nella finale a otto è stato Tommaso Zanitti (classe 2008): «Ha perso la medaglia per due stoccate con un avversario di Pisa», ha spiegato il tecnico bianconero che ha visto il piccolo campione non raggiungere la vetta per un soffio: «Peccato perchè era un tiratore che aveva già battuto» ha ricordato. «Devo dire però – ha proseguito – che il gruppo sta crescendo. Sicuramente avremmo potuto fare di più, ma la scherma è uno sport di opportunità. Bisogna lavorare sempre di più per avere maggiori risultati, ma i miei ragazzi dimostrano di essere già nella giusta direzione», ha concluso.