PRESENTATE LE PROSSIME INIZIATIVE DEL CONI DI UDINE, SPICCANO I GIOCHI DELLA GIOVENTÙ

Sergio Parpinel, presidente del CONI di Udine

11 maggio 2012

Presentate le prossime attività del Coni di Udine
Il presidente del Coni di Udine, Silvano Parpinel, e il responsabile del coordinamento tecnico, Sergio Osgnach, hanno illustrato le iniziative della locale sezione provinciale. Tra queste spiccano i Giochi della Gioventù 2012 che, dopo la loro fase di presentazione e organizzazione, hanno preso il via con la partecipazione di ben 25 plessi della scuola secondaria di primo grado, provenienti da tutta la provincia, per un totale di 2.115 alunni e circa 60 insegnanti coinvolti. Quattro le fasi distrettuali previste, al Palaindoor di Udine e al campo di atletica di Remanzacco, al palazzetto Isis Paschini di Tolmezzo, nella palestra della scuola media Piccoli di Cividale e nelle strutture della scuola media di Codroipo. La finale provinciale, alla quale parteciperanno i quattro istituti risultati vincenti, si svolgerà al Palaindoor di Udine il 31 maggio.
Il secondo progetto presentato è quello delle finali di Giocosport che interessano i docenti delle scuole primarie e dell’infanzia. Dopo i corsi di base e di approfondimento e lo stage residenziale ospitato nelle strutture GeTur di Lignano, finalizzati alla preparazione della Festa finale dello sport nelle varie scuole, il Coni di Udine si è reso disponibile con il proprio staff tecnico per programmare al meglio l’evento nei singoli istituti, mettendo a disposizione anche il materiale per le premiazioni. Negli ultimi due anni, la manifestazione è stata estesa anche alle scuole materne che ne hanno fatto richiesta. La Festa consiste nello svolgimento di giochi e attività didattiche di motricità di base, predisposti a circuito con stazioni a tempo. Mentre per i più piccoli non ci sono classifiche, per gli alunni delle classi terze, quarte e quinte delle primarie la prestazione è svolta in forma agonistica (con relativo punteggio): a essere premiata, però, è la squadra e non il singolo bambino.
I plessi scolastici che finora hanno aderito al progetto sono: Villa Santina, Tricesimo, Palazzolo dello Stella, Tolmezzo (scuola dell’infanzia), Manzano (primaria e asilo), Sutrio, Venzone, Buja, Povoletto, Lignano, Magnano in Rivera, Codroipo e Palmanova, per un totale di circa 3.000 bambini e 180 insegnanti coinvolti.
L’ultimo argomento in esame è stato quello dei corsi residenziali e di approfondimento per i docenti della scuola primaria e dell’infanzia. I due stage, ospitati dalle strutture GeTur di Lignano e organizzati in collaborazione con l’Ufficio di educazione fisica e la Provincia di Udine, hanno coinvolto 84 insegnanti, che hanno seguito con entusiasmo e partecipazione le lezioni teoriche e pratiche curate da Elena Conti, Luisa Menapace e Sergio Osgnach.

Guido De Michielis