Vela – Con La Ottanta al via la stagione offshore del Circolo Nautico Santa Margherita

Foto Carloni CNSM

Da aprile a ottobre a Caorle torna la vela d’altura, con il Trofeo Caorle X2 XTutti del Circolo Nautico Santa Margherita, quattro regate di diversa difficoltà, dalla costiera all’altura più impegnativa, che porteranno gli appassionati a solcare le acque adriatiche per un totale di circa 830 miglia.

Dopo un 2020 atipico nel quale le regate CNSM sono state posticipate e disputate in periodi diversi, il primo appuntamento 2021 è il 10 e 11 aprile con la settima edizione La Ottanta, aperta sia ad imbarcazioni stazzate sia per quelle che sceglieranno di correre in Open, nelle categorie X2 e XTutti.

Questa costiera in pochi anni ha saputo ritagliarsi un posto speciale nel cuore di molti velisti, grazie al suggestivo percorso da Caorle alla baia di Pirano con passaggio a Grado, adatto anche ai neofiti e apprezzato come allenamento di inizio stagione dai più esperti.

A due mesi dal via, una ventina gli iscritti con prevalenza nella categoria XTutti.

Maggio e giugno saranno dedicati ai due appuntamenti clou di Caorle, La Duecento e La Cinquecento Trofeo Pellegrini, valide entrambe per il Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela (FIV) con i coefficienti 2.5 e 3.0.

Il Comitato Organizzatore adotterà tutte le precauzioni previste dalla normativa federale per garantire la sicurezza dei partecipanti e dello staff, valutando con attenzione le modalità di svolgimento degli eventi sociali, senza mai però far mancare il calore e l’accoglienza CNSM, dall’arrivo presso la Darsena dell’Orologio fino al traguardo in mare di ciascuna barca, attesa dall’alba al tramonto come da tradizione del sodalizio di Caorle.

Come sempre anche da casa si potrà seguire l’andamento delle regate e le posizioni della flotta, grazie ai rilevatori satellitari installati a bordo di ogni imbarcazione.

La ventisettesima edizione de La Duecento si disputerà dal 30 aprile al 2 maggio nelle categorie X2 e XTutti, in ORC, IRC o MOCRA, compenso riservato ai multiscafi da sempre presenza fissa alla regata. Il record da battere è quello stabilito nel 2012 dallo scafo oceanico E1, Vor70 dell’austriaco Aegyd Pengg che ha impiegato poco più di 26 ore per completare le duecento miglia del percorso da Caorle a Sansego e ritorno.

Dal 29 maggio al 5 giugno vele spiegate per la quarantasettesima edizione de La Cinquecento, la prima regata in doppio del Mediterraneo che si disputa ininterrottamente dal 1975, che avrà al suo fianco il Main Sponsor Pellegrini Impresa di Costruzioni, azienda specializzata nel settore dell’edilizia industriale e civile.

Anche per il 2021 La Cinquecento sarà una regata “cittadina”, con base operativa nel Porto Peschereccio di Caorle, location destinata all’ormeggio delle imbarcazioni partecipanti che avranno l’opportunità di vivere il fascino dell’antico borgo marinaro Caorle. Il programma del Villaggio “Gusta La 500” nei giorni precedenti la partenza prevede eventi non solo velici aperti al pubblico, gare culinarie e lo skipper meeting. 

“Lo scorso anno, pur con le limitazioni del periodo, grazie alla collaborazione del Comune di Caorle e Fondazione Città dello Sport, siamo riusciti a dare ai partecipanti un assaggio dell’ospitalità e delle peculiarità del nostro borgo, che vanta una grande tradizione nella pesca e nel turismo e contiamo di rinnovare l’appuntamento anche in questa edizione.” dichiara Gian Alberto Marcorin, Presidente CNSM “Il grande interesse dimostrato da tanti velisti, molti già pre-iscritti alle nostre regate, è per noi uno stimolo per continuare a migliorare l’organizzazione delle nostre manifestazioni e far vivere a tutti un’esperienza unica”.

La chiusura di stagione sarà affidata a La Cinquanta, la più veloce delle regate del Trofeo, che si disputerà il 23 e 24 ottobre sulla rotta Caorle-Lignano-Grado. Al termine della regata saranno premiati anche i vincitori assoluti del Trofeo Caorle X2 XTutti edizione 2021, al meglio di tre prove.