Vela – La vela inclusiva a Lignano è per tutti, dai neofiti ai regatanti

Le attività incusive Sea4All della locale associazione Tiliaventum che si svolgono durante tutto l’arco dell’anno con uscite, open day, team regata, trasferimenti, nel periodo estivo sono ancora più intense approfittando delle soleggiate e ventose giornate a bordo della splendida e accessibile Càpita, una barca moderna, performante, fruibile a tutti.

Domenica 11 luglio è stato possibile anche raggiungere un ulteriore traguardo: partecipare alla regata lignanese Lui&Lei, una classica manifestazione giunta alla 50^ edizione, non specificatamente paralimpica, in equipaggio ridotto quindi, e riuscire a raggiungere il 3° posto di classe grazie all’impegno di Claudia Candussi e Omar Ciutto alla loro prima esperienza sportiva da protagonisti a sfidare le coppie più blasonate. E non ci si fermerà qui perchè tra gli ambiziosi obiettivi ci sarà anche la presenza ad un prossimo appuntamento in solitario, visto che il mezzo nautico, unico al mondo, ha soluzioni e allestimenti non invasivi che lo rendono fruibile in autonomia e visti la carica e l’entusiasmo dei tanti sportivi del Sodalizio che ambiscono a confrontarsi nei campi di regata più impegnativi e, come tradizione, anche quest’anno saranno presenti team inclusivi Sea4All alla prossima Barcolana 53 a ottobre.

Sea4All è anche condividere la possibilità di vivere il mare e provare l’esperienza del veleggiare sospinti dal vento e cullati dalle onde ai neofiti, o a chi sino ad oggi non ha ancor avuto  tale occasione, e sempre mettendosi in gioco e provando a condurre il mezzo nautico sia gestendo direttamente la ruota del timone, che attraverso l’ausillio del joystick in caso di limitazioni motorie agli arti superiori e la veleggiata di lunedì 12 luglio con la trascinante energia ed entusiasmo di Swami Pironio  è stata un’occasione fantastica per tutto l’equipaggio, dove ognuno, in allegria, con  le proprie inclinazioni, interessi, sogni, è una risorsa per costruire una quotidianità sempre più appagante, anche in mezzo al mare.

La giornata tra refoli e onde, una volta ormegggiati, si conclude poi a terra, nella base accessibile sita all’interno di Marina Punta Faro Resort, con i consueti momenti aggregativi arricchiti da beveraggi e prelibatezze sapientemente selezionate dai Soci.