Vela – Northern Light Comp fra i candidati al World Sailing 11hr Hour Racing Sustainability Award

Le barche riciclabili di Northern Light Composites, appena premiate al Salone Nautico di Genova, arrivano alla ribalta internazionale e sono protagoniste del premio che World Sailing, la Federazione Internazionale della Vela, assieme alla fondazione statunitense 11th Hour Racing assegna annualmente alle iniziative legate alla sostenibilità nel mondo della vela.

La startup innovativa italiana ha presentato alla federazione mondiale i progetti ecoprimus e ecoracer – prime imbarcazioni riciclabili costruite al 100% in lino e con anima riciclata – che sono stati scelti dalla giuria per l’ambizioso obiettivo di creare una nuova economia circolare nella nautica, per la riciclabilità garantita dalla resina termoplastica e per la scelta di utilizzare fibre naturali.

Assieme a Northern Light Composites, nella lista dei quattro candidati troviamo il Campionato Mondiale 49er e Nacra17 2019 organizzato in Nuova Zelanda, l’americana MarkSetBot che propone boe robotizzate e le tavole thailandesi di Starboard.

La giuria che ha selezionato i quattro progetti tra decide di candidature è composta da Jan Dawson, vicepresidente di World Sailing, Mike Golding OBE della Sustainability Commission di WS, – Todd McGuire, Managing Director di 11th Hour Racing, Julie Duffus, Head of Sustainability del Movimento Olimpico e da Jalese Gordon, membro dell’Emerging Nations Programme e laserista.

Per supportare la candidatura di nlcomp sarà possibile votare sulla piattaforma di World Sailing dal 27 novembre al 4 dicembre 2020, mentre il vincitore del Sustainability Award sarà annunciato il 9 dicembre 2020.

Il team di Northern Light Composites è composto dai tre fondatori Fabio Bignolini, Andrea Paduano e Piernicola Paoletti, e dal team progettuale che vede impegnati Matteo Polli, Alessandro Pera, Mattia Sconocchia, Gianluca Salateo, Roberto Baraccani e da Roberto Spata che si occuperà dell’ottimizzazione di ecoracer.

I partner di nlcomp per il progetto sono Arkema, che ha fornito la resina, e Armare Ropes, che ha messo a disposizione il cordame. Montura è invece Clothing Partner, mentre i partner tecnici sono Shin Software, QI Composites, Eco-Technilin, Bcomp, Meg 3D Print, Onnit e AG Plus.