Vele d’epoca: Serenity e team Tiliaventum si aggiudica il circuito 2017

Il Circuito Vele d’epoca e classiche dell’Adriatico promosso dalla AIVE (Associazione Italiiana Vele d’Epoca) si è concluso nel clima festoso della Barcolana a Trieste sabato 7 ottobre 2017, con l’ultima prova, la Barcolana Classic, ospitata presso il prestigioso Yacht Club Adriaco che ha curato la parte tecnica e organizzativa sotto il cappello della Società Velica Barcola Grignano, organizzatrice della Festa della vela, del mare e della Città di Trieste che è, appunto la Barcolana.

Le prove previste per l’assegnazione del prestigioso trofeo sono state il Trofeo Porto Piccolo (Sistiana TS) 10-11 gugno, il Trofeo Principato di Monaco a Venezia 24-25 giugno, Hannibal Classic a Monfalcone 9-10 settmbre, Trofeo Città di Trieste 30 settembre e 1 ottobree la Barcolana Classic il 7 ottobre, tutti eventi riservati ai mezzi d’epoca e classici, dei veri e propri gioielli del mare con blasonati equipaggi che rendono le sfide in mare ancor piu’ agguerrite e avvincenti.

Il 2° posto di classe alla Bacolana classic e la costanza di risultati da podio negli eventi precedenti ha premiato Serenity, il legno d’epoca progetto 1936 di Knud Reimes, dell’armatore Roberto Dal Tio con il team Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro (UD), un risultato che ripete il successo del 2016 e che conferma una stagione ricca di soddisfazioni con le vittorie in assoluto anche nelle vicine acque slovene ai Trofei di Pirano e Izola.

Il team vede alternarsi a bordo nelle regate Daniele Passoni, Franco Pappagallo e Mario Borin al timone oltre a Antonio Guerini, Alberto Bobbera, Paolo Rossetti, Andrea Petris, Alessandro Barro, Fabio Sant, Denis Bonutti, Marco Faggin, Stefano Gorgosalice, Fabio Barison, Michele Regini, Gianni Galloforte e Carlo Fregonese che si adoperano anche per far vivere esperienze del navigare di un tempo a tutti, con giornate in mare inclusive all’interno dei Progetti dell’associazione lignanese Tiliaventum di avvicinamento alla vela e al mare durante tutto l’anno rivolti anche a soggetti con disabilità o disagio sociale.