Basket – A Cussignacco il derby contro la CBU Pink

Foto Comuzzo

Sempre avanti nell’attesa stracittadina con la Cbu Pink, le ragazze di Tomat dilagano nel finale: 53 – 49.  Esposito ne mette 18, Salomoni 10. Tra le sconfitte, in evidenza Vogrig (12) e Bonanno (11)

CBU PINK – PL CUSSIGNACCO   43 – 59

CBU Pink: Vogrig 12. Stefanini 3, Durisotto 1, Bonanno 11, Vanin 6, Franco 4, Procacciante 4, Gasparini 2, Collini, Totis. Ne: Perez. Coach: Rosignoli.

PL Cussignacco: Beltrame 6, Lestani 2, Salomoni 10, Mio 8, Battistel 4, Florit 3, Trotta 8, Esposito 18, Sgobino, Pecoraro, Ponte, Leardi. Coach: Tomat.

ARBITRI: Dagri di Monfalcone e Zannier di Campoformido.

PARZIALI: 7 – 12, 25 – 31, 36 – 53.

Meno equilibrata che all’andata (sul proprio campo le padrone di casa si imposero di sei lunghezze) la seconda manche del derby udinese della serie C femminile di basket ha comunque ribadito la superiorità della Polisportiva Libertas Cussignacco. Nonostante un paio di assenze, la formazione di Stefano Tomat ha infatti concesso il bis – era l’ anticipo della seconda giornata del girone di ritorno – reggendo il bastone del comando dall’inizio alla fine.

Procacciante e socie hanno opposto resistenza sino al 22’ (27 – 31); poi, uno stordente parziale di 11 – 0 ha praticamente archiviato la contesa. La zona di una Cbu parecchio spuntata in attacco (21% da due…) ha provato ad inceppare gli ingranaggi offensivi delle ospiti, ma le mani fatate di Esposito (18 punti) e Salomoni (10) hanno spazzato ogni residuo dubbio. Buono anche l’apporto di Trotta e Mio, quest’ultima mortifera  – ancor di più se lasciata indisturbata e libera di colpire – con il suo dolce jump shot. Tra le sconfitte si sono salvate Vogrig (12 punti, con 3 triple) e la veterana Bonanno (11); decisamente limitato, invece, il fatturato delle lunghe, anche se Vanin ha svitato 12 “lampadine”.