Basket – Al via la Coppa Italiana U18 Femminile

Assaporato ieri nel ventilato “anfiteatro” del Terminal Nord; gustato quest’oggi coi primi incontri fra le compagini arrivate, motivatissime, al Benedetti. Il via alla Coppa Italiana Under 18 Femminile di Udine è avvenuto senza intoppi scivolando, dalla mattina, tra sfide senza esclusione di colpi, scontri alla pari. E tanta voglia di tornare, finalmente, a giocare a pallacanestro. A rendere ciò possibile il lavoro di volontari, addetti ai lavori, staff della Libertas Basket School: la macchina operativa dell’evento. Ad alimentare quest’ultima, però, il fondamentale sostegno garantito – com’è ormai consuetudine – dalla Lega Basket Femminile, ideatrice dell’intera manifestazione.

Presente a Udine in questa giornata inaugurale, dunque, il Presidente LBF Massimo Protani, il quale ha così commentato l’avvio dell’evento: “È stato per me un grandissimo piacere poter vedere nuovamente sul campo alcuni fra i migliori prospetti del nostro movimento giovanile. C’era bisogno di ripartire, c’era la voglia, da parte loro, di confrontarsi, di mettersi ancora una volta in mostra continuando, beninteso, a tenere alta la guardia in questo tempo di pandemia”.

“A livello organizzativo – ha poi proseguito – non mi sono assolutamente pentito di aver assegnato una manifestazione così importante alla città di Udine, alla Libertas Basket School”.

A margine dell’ultima partita odierna, quindi, è arrivato anche il commento del Presidente LBS Leonardo De Biase: “La prima giornata è arrivata al termine. Dopo tre giorni di lavoro intenso con tanti collaboratori della Società che non si sono mai tirati indietro, come peraltro dall’inizio, settimane fa. È giunto il momento di dare un primo giudizio. Abbiamo visto otto squadre che hanno fatto vedere una bella pallacanestro, tantissima intensità fisica e buone basi tecniche. Una prima giornata di grande qualità. Domani ci sarà l’esordio di altre quattro formazioni, tra cui la nostra, la Delser Basket School contro Ororosa Bergamo. Speriamo che lo spettacolo continui e, perché no, che migliori ulteriormente”.

“Ma come Presidente – ha sottolineato – nella più profonda stanchezza, non posso non esimermi dal fare una considerazione su due persone della ns Società e sulla Lega Basket Femminile. Parto da quest’ultima, che ha reso possibile quello che oggi e nei prossimi giorni succederà, ci ha dato il suo supporto con le telecronache, con lo streaming, con tutti gli interventi sui social e con noi ha percorso questa lunga strada preparatoria a questo evento che speriamo diventi un piacevole  ricordo. Grazie, perché da soli non si fa nulla e senza una Lega proattiva saremmo rimasti solo alla lista dei desideri”.

“Concludo dicendo che ho un Team in Società fantastico e di cui vado orgoglioso e che sta rendendo tutto ciò  possibile. Ma oggi lasciatemi ringraziare Heidi Biffoni e Alberto Tonizzo che, come nei cori degli ultras, si meriterebbero solo un sontuoso “ce li abbiamo noi – ce li abbiamo noi”. Unici e straordinari”.

“Ma domani è un altro giorno – chiude – e si ricomincia da capo”.