Basket – Apu col fiatone contro una solida Chiusi

UDINE – Con il fiatone contro una delle ultime del girone ma due punti sono sempre due punti, con l’Apu, nonostante l’innesto di un ottimo Gentile e di Monaldi, alla loro prima al Carnera, a non apparire ancora guarita. L’innesto di Gentile, più che quello di Monaldi, ha sicuramente rivitalizzato il gioco dell’Apu, pure se il figlio di Nando non ha ancora il giusto minutaggio nelle gambe. A beneficiarne è soprattutto Gaspardo, autore di tre triple nel secondo quarto anche se è stato in pratica tutto lì per il resto della gara, con Briscoe protagonista assoluto, mentre Sherril ha viaggiato a fiammate. Finetti, promosso al ruolo di head coach dopo l’esonero di Boniciolli, dal canto proprio non opera i cambi frenetici del suo predecessore, lasciando a lungo in campo nella seconda frazione anche un quintetto che non gira, con l’attenta difesa toscana a irretire le iniziative bianconere e ad andare ripetutamente a segno con Medford e nel finale di tempo con Bolpin e Raucci per il vantaggio di Chiusi al riposo (37-39). In precedenza, dopo il +7 udinese (19-12) dell’8, l’Apu non era mai riuscita a scrollarsi di dosso la formazione di Bassi, disposta anche in 2-3, sempre a contatto con Antonutti & C. (27-27 a metà secondo quarto) fino al +2 del 20’. Con Gentile a imprimere il proprio marchio dopo il riposo, Chiusi non molla, (50-48 Apu al 6’), con Bolpin alla tripla al 9’ per il 53-53. A un buon Briscoe non corrisponde un altrettanto positivo Sherrill, a luci e ombre ma autore di due punti in sospensione per il 61-53 del 2’ di un’Apu in risalita. Una tripla di Bozzetto a metà frazione riporta sotto Chiusi (64-62), con il 3 su 3 di Medford in lunetta e il suo successivo centro dalle media a portare al sorpasso Chiusi (66-67). Momento critico dell’Apu a meno di 3’ dalla fine, con i toscani a segno ancora con Bolpin (2+1) per il +4 (66-70) a 2’ dal termine. Ma Udine, raccogliendo le residue energie sorpassa e a meno di 5” fa 2 su 2 in lunetta con Briscoe e porta a casa una vittoria più sofferta del previsto ma preziosa in vista del match di domenica in Emilia contro una tosta Cento.

APU OWW – UMANA CHIUSI 73 – 70

(19-17; 37-39; 55-53)

APU: Gentile 10, Palumbo 2, Antonutti 6, Gaspardo 11, Briscoe 20, Fantoma ne, Esposito 1, Nobile, Pellegrino 4, Monaldi 3, Sherrill 16. Allenatore: Finetti

UMANA: Utomi 8, Candotto, Medford 19, Bolpin 18, Braccagni ne, Porfilio 2, Martini 2, Bozzetto 7, Raucci 4, Raffaelli, Possamai 10. Allenatore: Bassi

ARBITRI: Chersicla, Giovannetti, Lupelli

NOTE: Tiri liberi: Apu 14/18, Chiusi 16/19. Tiri da 3 punti: Apu 7/24, Chiusi 6/29. Nessun uscito per 5 falli.

Edi Fabris