Basket – APU sul velluto contro Imola

La formazione di Ramagli vince largamente evidenziando un gioco piacevole ed efficace

APU OWW – LE NATURELLE IMOLA       104 – 72  (31-13; 47-28; 77-53)

APU: Cromer 16, Ohenhen 2, Amato 10, Antonutti 13, Fabi  3, Zilli  9, Cortese 12, Jerkovic  5, Beverly 8, Nobile 14, Penna 12, Micalich. Allenatore: Ramagli

IMOLA: Ingrosso 6, Morse 18, Taflaj 2, Valentini 4, Calvi 2, Fultz  9, Baldasso 16, Masciadri 6, Bowers 9, Alberti  . Allenatore: Di Paolantonio

ARBITRI: Cappello, Gonella, Bramante.

NOTE: Tiri liberi: Apu 18/20, Imola 13/17.  Tiri da 3 punti:  Apu 14/24, Imola 5/20.                  Usciti per 5 falli:  Nobile.  Spettatori: 3000

UDINE – Vittoria sul velluto per Udine che fa il bis di quella contro Montegranaro e si assesta tranquillamente a  centro classifica. Tutto troppo facile fin dall’inizio per l’Apu contro un’Imola remissiva. A far la parte del leone nel primo quarto Cortese con una tripla e Beverly con una schiacciatona che infiamma il Carnera, per un eloquente +18 (31-13) dei 10’ iniziali. Stesso trend nel secondo quarto, con un Cromer all around sugli scudi, con Imola versione desaparecido e squadre al riposo sul +19 per Udine. Vantaggio a crescere, quello di Udine, nel terzo quarto, con tre triple consecutive di Cortese e Penna due volte che allargano il divario a +25 (60-35) al 4’. Partita senza storia, di pura accademia per un’Apu che si dà anche ai “numeri” a tutto beneficio della platea, con gioco fluido e piacevole. Baldasso dalla lunga e  Bowers provano a tenere a galla Imola ma l’Apu risponde con la stessa moneta, esaltando le caratteristiche al tiro di Fabi e Amato per il rassicurante + 22 del terzo quarto.  Basket in scioltezza che mette in vetrina anche Nobile al tiro e Zilli al rimbalzo. Il pubblico chiama cento punti e viene accontentato da un’entrata di Jerkovic che porta Udine a quota 101, con Ramagli a seguire a concedere spazio ai giovanissimi Micalich e Ohenhen a completamento della festa.  (Edi Fabris)