Basket – Cividale sbanca il campo di Mestre per 83-77

Storica prima partita della UEB Gesteco Cividale al PalaVega di Trivignano (VE) per l’esordio in Supercoppa Centenario, e prima affermazione per i ragazzi di coach Pillastrini.

Contro una formazione rodata e di categoria, la Gesteco ha sofferto a tratti portando a casa la vittoria in virtù di un roster più ungo e completo.

Dopo un inizio di studio, è la Gesteco a prendere il sopravvento (4-0), prima di subire il ritorno dei locali, che si esibiscono bene da tre punti con Rinaldi e Maurino Pinton (6-9 al 5’). Coach Pilla sollecita i suoi durante un timeout, ed a fine primo tempo Cividale sale 22-18 in particolare quando entra Leonardo Battistini.

Gara in equilibrio nel secondo quarto, terminato con un parziale di 20-20, con qualche troppa seconda occasione concessa in particolare a Marco Lazzaro, che chiuderà con 22 tiri liberi guadagnati (ne realizzerà 14) e sfrutta alcune amnesie dei blu del Presidente Micalich sotto le plance.

Nel secondo tempo, in concomitanza con due falli tecnici sanciti a Mauro Pinton e a coach Volpato (secondo per lui, con conseguente espulsione e squadra affidata ad Antonio Peruzzo) e due triple di Chiera, per un parziale di 8-1, Cividale si porta sul 49-41 e pare dare la spallata decisiva alla gara. Caparbia la reazione di Mestre, che con un controbreak di 22-10 si porta sul +4 (59-63). Le triple di Rota e Chiera rimettono la gara punto a punto, fino a quando la Gesteco piazza l’allungo decisivo a 3’ dal gong finale della gara. Tutto questo con due giocatori, Battistini e capitan Fattori, usciti per raggiunto limite di falli.

Il tabellone dice 80-70 all’ultimo minuto di gara; coach Peruzzo chiama due time-out per disegnare attacchi decisivi, ma la gara è segnata anche per la stanchezza delle squadre, con Lazzaro che abbandona il campo per un colpo alla spalla.

Il +6 finale per Cividale (83-77) racconta una gara piacevole, godibile e corretta, nonostante i cinque falli tecnici (anche Pillastrini e Battistini ne guadagnano uno a testa). Mestre squadra ostica; Gesteco Cividale squadra in via di sviluppo: la Supercoppa non è il campionato, ma la vittoria, nella gara d’esordio assoluto della squadra, ha un sapore particolare.

La Gesteco manda a referto tutti gli effettivi schierati (solo Monticelli e Micalich non entrano in campo); menzione di merito per i 19 punti di un deciso Battistini, i 18 di Chiera, i 12 di Rota e Daniel Ohenhen (doppia doppia per lui)

Appuntamento adesso per l’esordio casalingo contro Monfalcone, vittoriosa sabato sera contro la Rucker SanVe.