Basket – Delser Udine alla prova Castelnuovo Scrivia

Foto Bottazzi

Volpi contro giraffe: il ritorno. Rematch immediato, sabato 20 febbraio, tra due compagini protagoniste, a inizio gennaio, di una gara equilibrata, decisa all’ultimo tiro. Allora la dea del basket sorrise alla Libertas Basket School Udine: 56-53 il punteggio in favore delle orange padrone di casa. Ebbene, domani, alle ore 18, il calendario di Serie A2 coinvolgerà nuovamente la squadra arancione in un faccia a faccia di fronte all’Autosped Castelnuovo Scrivia, attuale quarta forza del campionato.

La sfida, valevole per la 20^ giornata, questa volta andrà in scena a Tortona, sul parquet del Pala “Camagna”, terreno più congeniale alle ragazze di coach Francesca Zara. Seppur reduce dal brusco stop contro Crema, Castelnuovo resta, insieme alla sua recente aguzzina, la squadra che, per investimenti e qualità del roster, attira ancora su di sé le aspettative dei bookmaker in vista del salto nella massima categoria. Fra le mura amiche sa esser letale, trascinata non solo dalle esperte Tayara Madonna (ex Udine), Emilija Podrug e Valentina Gatti, ma anche dal talento di elementi quali Enrica PaviaIlaria BonvecchioClaudia Colli e Francesca D’Angelo.

In vista della lunga trasferta in Piemonte, il commento pre-gara è affidato a Tina Cvijanovic.

Com’è andata la settimana di lavoro in palestra?

“Molto bene, noi continuiamo a lavorare su noi stesse cercando di aggiustare quei piccoli dettagli che ci possono poi permettere di rendere al meglio sul campo, tanto in attacco quanto in difesa. In più, Anna e Alice sono tornate e riaverle è bellissimo. Siamo davvero entusiaste di poterci ritrovare nuovamente tutte assieme in palestra”.

Trasferta impegnativa quella di domani.

“Esatto, sarà una bella sfida contro una squadra molto forte, con tante giocatrici di esperienza. La gara d’andata è stata tiratissima, per cui siamo pronte ad un’altra battaglia, un match nel quale dovremo restare unite, giocare da squadra per tutti i quaranta minuti”.

Sembra che tu stia sempre più entrando in confidenza con la pallacanestro italiana.

“In generale, mi piace molto lo stile di gioco. Trovo inoltre particolarmente affine alle mie caratteristiche il tipo di pallacanestro che stiamo costruendo all’interno della squadra”.

Obiettivi da qui a fine stagione?

“Il mio desiderio è quello di crescere ancora dal punto di vista individuale; in termini di squadra, puntiamo a ottenere ulteriori vittorie così da poter raggiungere, insieme, nuovi obiettivi”.