Basket – Ecco la nuova campagna abbonamenti della Pallacanestro Trieste

Allianz Pallacanestro Trieste annuncia l’avvio della campagna abbonamenti “Vivila dal vivo”, in vista del campionato di Serie A 2021-2022: partirà giovedì 16 settembre e garantirà una settimana di prelazione agli abbonati della stagione 2019-2020.

“Dopo queste prime settimane di attività – ha dichiarato il presidente della Pallacanestro Trieste Mario Ghiacci – analizzato il trend delle presenze all’Allianz Dome, la gestione dell’applicazione dei green pass e la situazione pandemica, abbiamo scelto di attivare una campagna abbonamenti con l’obiettivo di dare la possibilità al nostro pubblico di partecipare a tutte le partite della stagione a un prezzo di favore. Dobbiamo comunque procedere con prudenza e tenere conto di tanti elementi, compresa la possibilità che la pandemia causi una ulteriore riduzione dei posti a disposizione: per questo abbiamo scelto di effettuare una campagna abbonamenti limitata a mille posti, circa il 40% della capienza attualmente autorizzata”. 

Gli abbonati 2019-2020 avranno una settimana per usufruire della prelazione sull’acquisto dell’abbonamento. Per loro, il prezzo rispetto all’acquisto dei singoli biglietti varrà l’accesso gratuito a quattro partite. La vendita in prelazione inizierà giovedì 16 settembre e si concluderà mercoledì 22 settembre. Al termine di questa fase, i posti eventualmente ancora liberi saranno in vendita per tutti fino all’8 ottobre.

#Viviladalvivo è lo slogan di questa stagione: “Abbiamo voluto sottolineare quanto sia importante ritornare a palazzo per vivere il basket nel modo più vero, essere parte della sfida e della competizione, perché assistere alle gare dal vivo è davvero tutta un’altra cosa e i nostri tifosi lo sanno bene. In queste settimane abbiamo provato l’emozione di risentire il pubblico a palazzo, un’emozione che vogliamo continuare a condividere con i nostri tifosi che da sempre rendono l’Allianz Dome una tappa ostica nel cammino di ogni avversaria. La campagna abbonamenti a 1000 posti è un primo segno di ritorno alla normalità, siamo pronti – nel momento in cui la situazione muterà in meglio – a sviluppare ulteriori facilitazioni a vantaggio del nostro pubblico”, ha concluso Mario Ghiacci.