Basket – Futurosa travolgente: il Casarsa va ko

Sono due punti preziosi quelli conquistati dal Futurosa nell’insidiosa sfida contro la Polisportiva Casarsa, formazione reduce dalla buona partita disputata una settimana fa contro Treviso e con soli due punti in meno in classifica rispetto alle rosanero.

Partono bene le ragazze di coach Scala che, consce di non poter concedere troppo alle avversarie, riescono fin dalle battute iniziali ad imporre il proprio ritmo e gioco, mostrando da subito di voler portare a casa la vittoria. Le pordenonesi però, per nulla intimorite, replicano immediatamente, cercando di girare l’inerzia del match a loro favore e riuscendovi in parte: dopo un primo quarto chiuso sul 13-14 per Futurosa, è Casarsa a controllare l’andamento del gioco, senza però riuscire più di tanto a metter la testa avanti, il vantaggio massimo conquistato infatti è di tre punti.

La partita è un continuo botta e risposta tra le due formazioni, con nessuna delle due che è intenzionata a mollare, ma verso la fine del secondo quarto sono di nuovo le rosanero a rifarsi sotto: la squadra alza nuovamente ritmo e difesa, chiudendo molto bene l’area e giunge all’intervallo lungo sul 27-28. Quanto visto sul finire del secondo parziale è preludio per quanto poi accadrà nel terzo: l’inerzia della partita torna totalmente in favore di Futurosa che, guidata da una Anna Pernarcich in grande spolvero, grazie ad ottime giocate a tutto campo e attacchi molto efficaci sia contro difesa schierata a zona che a uomo, riesce a piazzare un break davvero devastante di 6-25 che “spacca le gambe” alle avversarie.

Ultimi dieci minuti di “passerella” per la squadra di Alessio Scala che blocca sul nascere ogni tentativo di rimonta da parte delle avversarie, che non possono fare altro che arrendersi: 47-71 è il risultato finale in favore di Futurosa che con questo successo consolida il quarto posto in classifica.

“Direi che siamo state molto brave perché abbiamo impostato anche stavolta il gioco dalla difesa per poi trovare un’ottima solidità in attacco – è stato il commento soddisfatto di coach Scala al termine del match –. Significativi in questo senso sono i soli 47 punti subiti. Tra le cose positive c’è sicuramente il fatto che siamo riuscite tutte ad andare a referto e questo significa che ciascuna di noi è riuscita a dare il proprio contributo, inoltre anche stavolta siamo riuscite a trovare in campo protagoniste diverse rispetto alle partite precedenti e questo non può che farci piacere perché fa capire bene il valore di questa squadra.”