Basket – La Delser Udine passa facile in casa contro Carugate

La Libertas Basket School, tra le mura amiche del Palasport “Benedetti”, continua ad entusiasmare i suoi tifosi con un’importante vittoria per 56-36 e sale a 4 punti in classifica di A2 del Girone Nord.

A subire la sconfitta è stato il Basket Carugate, squadra che si è battuta con onore, ma che in questo turno di campionato è stata molto sfortunata per il gran numero di giocatrici assenti per infortunio. Con Maffenini e Colombo out e Tomasovic non al meglio della condizione, le lombarde hanno avuto delle rotazioni molto ristrette, giovando al bilancio della partita di Udine. Basti pensare che Canova e Diotti, cestiste di Carugate, hanno giocato per quasi tutti e quaranta i minuti dell’incontro. La Delser ha saputo cogliere la palla al balzo e dirigere subito la partita sui binari giusti, rimanendo poi in vantaggio nel punteggio per tutto il match.

Cronaca della partita –Dopo la palla a due di inizio, le ospiti abbassano subito il loro baricentro mettendo in campo una difesa stretta che dà del filo da torcere all’attacco targato Delser. Ciò che fa sbloccare le friulane sono i guizzi sotto le plance di Liga Vente, la quale converte la maggior parte delle palle sporche e dei rimbalzi offensivi che raccoglie in canestri agevoli. Udine prende fiducia e trova delle nuove soluzioni offensive dall’arco. Rainis, Vella e Ianezic in successione vanno a segno da tre verso lo scadere del primo quarto. Il parziale è di 17-11 per le padrone di casa.

Il secondo quarto vede Udine condurre il match, non senza momenti di confusione. A 2′ 40” di gioco ad entrare in partita è Silvia Ceccarelli, la quale infila un’importante tripla che porta il punteggio sul 22-11. Da registrare che poco dopo Eva Da Pozzo subisce un infortunio che la costringe ad uscire dal campo dolorante. In aggiornamento le sue condizioni. Dopo l’Intervallo i ranghi sono serrati, la Vente mette a segno altri due punti in avvicinamento, ma la Delser fa fatica a fare canestro. Grazie a una buona difesa di Udine e a causa della poca lucidità in alcuni frangenti di Carugate, da riferirsi soprattutto alla stanchezza, non ci sono dei break netti, fino a quando Vella buca la retina con una nuova tripla, portando Udine a 16 punti di distacco sul 41-25. La siciliana dà prova di un ottima prestazione generale, concludendo la serata con 11 punti personali.

L’ultima frazione di gioco inizia viziata da infrazioni di ventiquattro secondi da ambo le parti. In questo momento le lombarde provano a reagire per un’ultima volta, trainate da una grintosissima Gambarini, che con le sue entrate apre più volte abilmente la difesa e Canova, instancabile e dal buon tiro piazzato. Fossati ci mette del suo e con alcuni giochi a due portati a buon fine fa capire alla Delser che per portarsi a casa il match si sarebbe dovuta continuare a battere. A sette minuti dalla fine Coach Matassini chiama time out e scuote la sua squadra. All’uscita dal minuto di sospensione il Capitano Vicenzotti rompe gli indugi e sale in cattedra con una tripla a segno dall’angolo. Da lì lo scontro volge verso la vittoria della Delser.

Le parole del coach Matassini nel post-partita: “Abbiamo fatto una buona prestazione, l’aria di casa davanti al nostro pubblico ci ha fatto sicuramente bene. Sono abbastanza soddisfatto. Abbiamo avuto qualche pausa nel gioco su cui dobbiamo lavorare, però per gran parte della partita abbiamo applicato le cose che avevamo preparato. Oggi abbiamo fatto un altro passo in avanti”.

Tabellino:

Delser Udine. Turel, Vella 11, Ianezic 6, Ivas 2, Bric, Vicenzotti 8, Pontoni 4, Da Pozzo 2, Ceccarelli 3, Rainis 5, Vente 14. Coach Matassini.
Basket Carugate. Possali, Schieppati 2, Usuelli, Diotti 5, Pontillo, Canova 11, Grassia, Gambarini 11, Fossati 6, Tomasovic 1. Coach Cesari.