Basket – L’APU guasta la festa a Martelossi

Udine, nonostante le assenze di Fabi e Antonutti, viola con autorità il parquet dell’Assigeco Piacenza, sulla cui panchina esordiva il tecnico udinese.

ASSIGECO PIACENZA – APU OWW     56 – 77  (28-25; 39-45; 47-59)

Nonostante le assenze di Fabi e Antonutti, con il capitano in panchina per onor di firma, l’Apu sbanca largamente Piacenza, sulla cui panchina esordiva il tecnico udinese Alberto Martelossi. Ottima prestazione di Cromer, 23 punti, ma in generale prova perfetta di squadra, con Ramagli, nell’ultimo quarto, a rotazioni già ridotte, a privarsi pure di Strautins, gravato abbastanza presto di 4 falli. L’inizio non era stato dei più felici per i bianconeri, con Ferguson e Hall a centrare ripetutamente dalla lunga la retina udinese, con Strautins e Nobile sul perimetro e Zilli sotto canestro a tenere a galla Udine, per il 28-25 del primo quarto.

Poi iniziava il crescendo rossiniano dell’Apu, che con una difesa attenta e le realizzazioni in serie di Cromer e Amato andava al riposo avanti 39-45. Triple friulane in serie anche nella terza frazione, con i due ancora protagonisti insieme ai mister utilità Nobile e Zilli, e chiusura senza più problemi, con Piacenza senza più forza di reazione e Cromer e Amato protagonisti, con un parziale di 17-0 dal 32’ al 38’ che la diceva lunga sulla prova pressochè perfetta della Ramagli-band. Ottima anche la prestazione in zona calda di Beverly, che ha accalappiato 10 rimbalzi. Sabato prossimo l’Apu anticipa alle 20,45 al “Carnera” contro i pugliesi del San Severo affidati alle cure dell’ex Lino Lardo. (E.F.)