Basket – L’APU sbanca il PalaLido con un super Beverly

La formazione di Ramagli si rifà della sconfitta interna con Verona battendo a domicilio l’Urania con un finale al cardiopalma

URANIA MILANO – APU OLD WILD WEST     68 – 71

L’Apu si conferma squadra da trasferta e dopo aver vinto a Roseto nella giornata d’apertura si riconferma a Milano vincendo in un finale di gara tiratissimo contro l’Urania dell’ex Benevelli. Con Amato (scavigliatosi nel terzo quarto) e Penna ad alternarsi in regia in assenza del febbricitante Nobile e il centro Zilli limitato da una maschera a causa della frattura del setto nasale, l’Apu ha avuto come protagonista primo il centro Beverly in un match punto a punto in cui l’Apu ha saputo risollevarsi dal -12 (30-18) del secondo quarto, passando a condurre poi in vari momenti dell’incontro (47-49 dopo una tripla di Fabi al 7’ del terzo quarto, 66-67 con un contropiede del rinato Cortese a 1’09” dalla fine) per presentarsi al meglio nel rush decisivo.

Dopo un break di 6-0,  a 8 secondi e spiccioli dalla fine, Cromer metteva a segno in lunetta il 2/2 del +3 friulano (66-69), controbilanciato sottomisura da Raivio, il più efficace tra i milanesi, a 4”. A 3”07 Cromer incamerava un nuovo 2/2 (68-71) mentre Sabatini falliva dalla lunghissima distanza la tripla del possibile pareggio. 21 nello scout finale i punti individuali di Cromer e Beverly. Domenica prossima alle 18 al “Carnera” avversario di turno sarà il quotato Forlì.  (E.F.)